Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Notizie
Nell’Europa extralarge l’ottavo posto vale oro: il Toro può pescare il jollyTUTTO mercato WEB
Giocatori del Torino
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
mercoledì 21 febbraio 2024, 12:00Notizie
di Elena Rossin
per Torinogranata.it
fonte La Stampa

Nell’Europa extralarge l’ottavo posto vale oro: il Toro può pescare il jolly

Cambia il format delle coppe europee e l’Italia potrebbe iscrivere un club in più. Infatti, se l’Italia, come è in questo momento, continuerà al essere al primo posto nella speciale classifica per nazioni, che si basa sulla somma dei risultati dei club impegnati nelle coppe europee, non solo saranno cinque le squadre italiane che andranno in Champions, ma anche chi in campionato arriverà all’ottavo posto accederà alla prossima Conference League. Oggi in lotta ci sono, oltre all’Inter ben assestata al primo posto in classifica avendo 63 punti, Juventus 54, Milan 52, Atalanta e Bologna 45, Roma 41, Fiorentina 38, Lazio 37, Napoli e Torino 36. Vincere gli scontri diretti, come quello del Torino di domani sera con la Lazio, diventa quindi molto importante. E poi la squadra di Juric dovrebbe anche fare più punti possibili nelle successive gare con Roma, Fiorentina e Napoli in modo da ritrovarsi a poter continuare a lottare essendosi messa alle spalle qualche concorrente.

Tutti a fare il tifo quindi per Inter, Napoli e Lazio affinché continuino ad andare avanti in Champions, ma anche l’Atalanta in Europa League, Roma e Milan negli spareggi di Europa League, e Fiorentina in Conference League.   

In teoria si può arrivare ad avere anche fino a dieci, undici squadre italiane nelle competizioni europee -  “La quinta eventuale squadra in Champions non toglie un posto, ma lo aggiunge. Quanti club italiani possono finire nelle prossime manifestazioni europee? In linea teorica anche dieci o undici” ha spiegato Giorgio Marchetti, vicesegretario generale Uefa.

Ma cosa deve accadere? Che a vincere le tre coppe, Champions, Europa e Conference League, fossero tre squadre italiane e che nessuna di loro alla fine del campionato si trovasse in un posto utile per accedere alle coppe europee 2024-2025. A scriverlo è La Stampa.