Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Ex granata
Super Nicola, l'Empoli il suo rilancioTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
domenica 25 febbraio 2024, 16:38Ex granata
di Marina Beccuti
per Torinogranata.it

Super Nicola, l'Empoli il suo rilancio

E' indubbio, Davide Nicola è l'eroe della serie A in questo ultimo periodo. Ha preso l'Empoli con un piede in B e adesso la squadra toscana è fuori dalla zona retrocessione. Merito della determinazione del suo condottiero, che ci ha sempre messo l'anima in quello che fa, pur non avendo santi in paradiso. Qualcuno si domanda come mai finora non è riuscito ad imporsi in squadre più blasonate e rimanere più anni sulla panchina di una compagine. Finora le sue sono state salvezze vissute alla grande, ma l'anno successivo, quando è rimasto sulla stessa panchina, non ha quasi mai finito la stagione. Forse è in questo aspetto che Nicola deve ancora studiare gli effetti della sua forza, fare la rincorsa salvezza e poi campionati tranquilli.

L'Empoli è sicuramente un club adatto a lui, a chi vuole lavorare in pace e prendere in mano le redini di una squadra senza limiti. Lavorare tranquillo ma anche sognare e qui lo può fare, perchè Nicola, che sembra uno non troppo spavaldo, in realtà ha molte ambizioni dentro che ancora non è riuscito ad esprimere.

In sei giornate ha portato l’Empoli dal penultimo posto con 13 punti, ad una media di 0,65 punti a partita, al tredicesimo posto con 25 punti e una media di 2 punti a gara. In precedenza aveva portato alla salvezza Crotone, Genoa, Torino, Salernitana. 

Persino il TG1 l'ha celebrato nell'edizione domenicale, riconoscendogli i meriti di essere uno che ci mette l'anima per dare la carica giusta ai giocatori e a tutto l'ambiente. Quello che si spera è che l'Empoli creda in lui anche nei prossimi anni, per stare insieme e compiere qualcosa di importante. Nicola può diventarne il suo massimo filosofo. Può essere che il tecnico piemontese non sia adatto alle big, ma crescere per diventare sempre più importante è un obiettivo non di piccolo conto.