Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Primo Piano
Il Torino continua a mercanteggiare sul milione da dare al Venezia per liberare VanoliTUTTO mercato WEB
Vagnati e Cairo
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
martedì 18 giugno 2024, 10:30Primo Piano
di Elena Rossin
per Torinogranata.it
fonte Elena Rossin

Il Torino continua a mercanteggiare sul milione da dare al Venezia per liberare Vanoli

Un milione e non ci sarebbe stato nessun tira e molla che ormai è diventato assurdo. Ormai sono giorni che viene detto oggi o domani sarà il giorno buono per l’annuncio di Vanoli come nuovo allenatore del Torino e poi puntualmente niente. Il Venezia ha tutte le ragioni di rifiutare cifre inferiori perché c’è un contratto e una clausola che vanno rispettati. Il Torino può anche aver fatto bene a cercare di abbassare la cifra, ma non è ammissibile il tirare avanti così a lungo: la figura che sta facendo è pessima.

Mercanteggiare per una cifra che nel mondo del calcio è poco più che spiccioli non è una prova di forza bensì di debolezza e se anche alla fine i dirigenti granata la spunteranno su quelli arancioneroverdi non sarà una vittoria. Un milione per il riscatto di Masina è stato pagato e allora perché non fare altrettanto per Vanoli? Cosa dovrebbero pensare i giocatori granata che hanno mercato e sono corteggiati da club che senza problemi offrono loro contratti molto superiori al milione? Perché mai dovrebbero restare se l’attuale propria società cerca di non pagare quanto un contratto richiede e tiene in stallo il nuovo allenatore? Non si tratta di domande campate in aria, ma di legittimi interrogativi tanto più che negli anni passati di telenovelas simili se ne sono viste parecchie e ci sono stati calciatori che avrebbero potuto fare la differenza e invece non sono stati presi per non sborsare qualche soldo in più, basta pensare a Artem Dovbyk giusto per fare un nome non a caso. E la conseguenza è stata che il Torino in questi ultimi anni non è riuscito ad agguantare un posto utile per disputare le coppe europee, che ne avrebbero accresciuto il valore e anche gli introiti e, soprattutto, non lo avrebbero tenuto nella condizione di una provinciale qualunque.

Magari, e chi scrive se lo augura di cuore, pochi istanti dopo che sarà pubblicato questo articolo arriverà il tanto atteso annuncio, ma se così non sarà si passeranno le ore a sbirciare sul telefono se finalmente è arrivato il momento. Chissà poi cosa starà pensando Vanoli, di certo la sua avventura al Torino sarebbe potuta iniziare meglio però almeno così avrà toccato con mano prima ancora di cominciare cosa lo aspetta nelle prossime settimane quando ci saranno le telenovelas per prendere qualche calciatore e cederne qualche altro per fare cassa.
Il Toro non merita tutto questo.