Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / torino / Altre Notizie
TMW RADIO - Sordo: "Milan in ricostruzione, Ibra preso per spronare l'ambiente"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 18 febbraio 2020 19:53Altre Notizie
di TMWRadio Redazione
tmwradio

Sordo: "Milan in ricostruzione, Ibra preso per spronare l'ambiente"

L’ex calciatore di Milan e Torino, Gianluca Sordo, interviene a “Stadio Aperto” su TMW Radio per parlare delle sue ex squadre e del suo rapporto con il crudele mondo del calcio.

Che momento storico sta attraversando il Milan in questo momento?

“Il Milan è in una situazione simile a quella della Juve di qualche anno fa, stanno attraversando un periodo di ricostruzione ed è normale che non si possa partire subito al top. In dirigenza Boban e Maldini sono due persone che conoscono molto bene il calcio e spero facciano bene prendendo giocatori all’altezza del nome Milan. Ora la squadra non è eccezionale, ma Ibrahimovic è stato preso proprio per spronare gruppo e ambiente. Oltre alle qualità tecniche ha carisma e personalità da vendere”.

Che ricordi hai della tua esperienza al Torino?

“Ricordi bellissimi e anche qualche rimpianto, tipo la traversa contro l’Ajax ad un minuto dalla fine. Ho fatto parte di un bel gruppo, siamo stati gli artefici dell’ultimo trofeo del Torino, ovvero la Coppa Italia del 1993. In quel Toro c’era un gruppo di gente che ci credeva tanto come me e anche qualche fenomeno, senza i fenomeni non si vincono i trofei”.

Sei stato allenato da Massimiliano Allegri nella sua prima esperienza in panchina, che ricordi hai?

“Quando mi allenò all’Aglianese c’era un bel rapporto, ma di lui non ne posso parlare bene. Qualche mese dopo ebbi un incidente importante e lui non si fece sentire e non venne a trovarmi, ci sono rimasto molto male. Ci incontrammo al mare prima che lui diventasse allenatore del Milan e non sono riuscito a far finta di niente. Questa purtroppo è la realtà del calcio”.

Hai dato più tu al calcio o più il calcio a te?

“A livello tecnico non mi posso lamentare, quello che ho fatto in carriera mi è piaciuto tanto. A livello umano c’ho perso sicuramente io, è un mondo un po' così. A differenza di tanti in questo mondo, sono sempre rimasto il ragazzo schietto e genuino del primo giorno”.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000