Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / torino / Serie A
TMW - I verdetti della stampa. Torino: Bremer e Lukic sugli scudi, deludono Vanja e PjacaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 24 maggio 2022, 21:15Serie A
di Emanuele Pastorella
tmw

I verdetti della stampa. Torino: Bremer e Lukic sugli scudi, deludono Vanja e Pjaca

Dopo due stagioni a rischio retrocessione, il Torino è tornato nella parte sinistra della classifica: i granata hanno chiuso il proprio percorso al decimo posto, con 50 punti conquistati e la quinta miglior difesa del torneo. Numeri positivi al primo anno con Ivan Juric, anche se è mancata la ciliegina di battere una big e resta il rimpianto delle tantissime rimonte subite nei finali di gara. Ecco, nel focus di TMW, le domande a cui rispondono tre firme per ogni piazza.

Chi è stato l'MVP della stagione?
Fabrizio Turco (La Repubblica): "Senza dubbio Bremer. Il difensore brasiliano è letteralmente esploso in stagione. La sua crescita, da quando arrivò in Italia nel luglio 2018, è stata esponenziale. Tanto che la ciliegina sulla torta, a questo punto, sarebbe la convocazione nella Seleçao in vista dei Mondiali in Qatar. Oltre, fatalmente, all’addio al Torino che darà nel corso dell’estate".
Francesco Manassero (La Stampa): "La stagione del risveglio granata è stata per Bremer quella della consacrazione. Il difensore brasiliano non ha mai sbagliato una partita dimostrando di aver raggiunto un livello da top team: infatti andrà via. Mancheranno i suoi anticipi, come la sua pericolosità in attacco. È stato eletto il miglior centrale della Serie A".
Andrea Piva (Toro.it): "E' senza dubbio Bremer. Ha disputato un campionato praticamente perfetto, annullando tutti gli attaccanti che ha incontrato: nel giro di poche settimane, a gennaio, ha annientato per due volte Vlahovic prima alla Fiorentina e poi alla Juventus. E ha fatto lo stesso anche con tutti gli altri centravanti che si è ritrovato contro. Il premio come miglior difensore della serie A è meritatissimo, non a caso è uno degli uomini mercato del Toro".

Chi è stato la rivelazione della rosa in stagione?
Fabrizio Turco (La Repubblica): "Come prendere un giocatore demoralizzato e sfiduciato e rilanciarlo con poche mosse. La ricetta giusta è quella di Juric che la scorsa estate ha scommesso forte su Lukic e ha finito per far saltare il banco. Il calciatore ha ritrovato fiducia ed è diventato, una partita dopo l’altra, Il tuttofare di qualità del centrocampo del Toro. Scoprendosi anche goleador e infallibile rigorista".
Francesco Manassero (La Stampa): "Dopo tanto anonimato, Lukic esce dal guscio dimostrando qualità nascoste che i predecessori di Juric avevano intuito, pur senza riuscire a tirargliele fuori. È bastato ricollocarlo qualche metro più indietro per sfruttarne al massimo le geometrie, l'intelligenza tattica e la corsa. È reduce dalla sua miglior stagione in termini di gol: 5".
Andrea Piva (Toro.it): "Il giocatore rivelazione è Lukic, in particolar modo per la sua crescita. Aveva già fatto bene al Toro nelle passate stagioni, ma quest'anno con Juric è migliorato davvero tanto ed è diventato fondamentale nel centrocampo granata: è stato una bella sorpresa, direi l'uomo in più della squadra in tante partite".

Chi è stato la delusione?
Fabrizio Turco (La Repubblica): "Era stata la mossa a sorpresa dell’ultimo mercato estivo granata ma, alla luce dei fatti, non ha pagato. Milinkovic-Savic ha disputato un discreto girone di andata, ma nel ritorno sono emerse tutte le lacune che Juric aveva già individuato fin dal ritiro in Val Gardena. Tanto che, ad un certo punto, la maglia da titolare è finita sulle spalle esperte di Berisha. E adesso si tratterà di correre ai ripari per trovare sul mercato il portiere del futuro"
Francesco Manassero (La Stampa): "È Pjaca, pesando le prestazioni con le attese. Che erano tante nei confronti di un giocatore considerato da Juric come uno dei più talentuosi mai allenati. La sua partenza ha illuso: 3 reti in 9 partite giocate, prima che il fisico gli portasse di nuovo il conto, prima un infortunio serio e poi una serie di acciacchi che l'hanno pian piano portato un po' ai margini. Difficile che rimanga con queste premesse".
Andrea Piva (Toro.it): "Chi ha deluso è Milinkovic-Savic, è partito titolare e poi ha perso il posto in favore di Berisha dopo una serie di errori costati carissimi in termini di punti. Su di lui c'erano parecchi dubbi già durante la scorsa estate, quando era stato promosso a primo portiere nonostante il rendimento delle stagioni precedenti: ha incassato la fiducia di società, ha avute le occasioni per dimostrare il suo valore ma non le ha sfruttate. Ora potrebbe perdere anche il Toro nel corso dell'estate".