Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Serie A
Fiorentina, Italiano: "Abbiamo provato a vincerla. Juric? Tutto chiarito"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
sabato 2 marzo 2024, 23:41Serie A
di Fabio Cirillo

Fiorentina, Italiano: "Abbiamo provato a vincerla. Juric? Tutto chiarito"

La sfida tra Torino e Fiorentina si conclude 0-0, poche emozioni all'Olimpico Grande Torino, un punto per parte che non accontenta nessuno. Nel primo tempo le situazioni più importanti: gol annullato a Zapata e espulsione per Ricci, poco o nulla ripresa. A fine gara il commento di Italiano a Dazn:

- Serata molto nervosa, ha condizionato la prova della Fiorentina visto il risultato?
"Mi concentro sulla partita, nella ripresa potevamo sfruttare di più la superiorità, nonostante il Torino si sia arroccato in difesa per proteggere il risultato. Dovevamo portare a casa la partita, ci abbiamo provato. Siamo quasi alla fine del campionato, tutti vogliamo raggiungere gli obiettivi prefissati. A fine gara ci si concentra sulla prossima, ci si stringe la mano, si chiede scusa se serve e si va avanti".

- Vi siete stretti la mano quindi, tutto chiarito, cosa è successo?
"Con Ivan ancora no, ma sì con tutto lo staff, l'adrenalina e la posta in palio condizionano gli atteggiamenti. Ho salutato il presidente che era vicino la gara, gli altri mi trattenevano ma io in realtà volevo solo salutarlo perché ho tanta stima".

- C'è un problema trasferta: solo una vittoria nelle ultime nove.
"E' un qualcosa che dobbiamo migliorare. La classifica è bella, ci permette di stare dietro alle grandi e non dobbiamo perdere terreno. Vogliamo continuità. Dobbiamo essere più intraprendenti in trasferta, dobbiamo avere più furore. Oggi potevamo fare di più, siamo stati lenti nel giro palla. Abbiamo avuto tre occasioni, che se la sblocchi la porti a casa. Mancano 11 partite, dobbiamo stare lì attaccati".


- Come valuta la prestazione di Beltran, come mai il cambio?
"Temevo un secondo giallo per gli ammoniti, dovevamo mantenere e sfruttare la superiorità; in questo momento Lucas soffre la fisicità degli avversari. In queste gare mi sta piacendo tanto, gioca in tante posizioni e sta maturando molto".

- Calendario difficile in vista, cosa ci dirà tutto questo?
"Menomale che siamo abituati, l'anno scorso siamo arrivati a 64 partite, con gare preparate in 2 giorni. Domani ci riposiamo, provando a sfruttare al massimo il giorno di pausa per poi arrivare al meglio. Abituato ad allenare tutta la settimana, diventa difficile stravolgere il sistema, ora però siamo diventati bravi ad accelerare tutto. Abbiamo trovato la chiave per prepararle in poco tempo".

- Formazione confermata, dopo 141 formazioni diverse.
"La prestazione con la Lazio è stata super, abbiamo premiato i ragazzi confermando il blocco".