Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Serie A
Milan, Bennacer: "Resto qui, ora sono un leader e devo imparare a essere da esempio"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 19 maggio 2024, 00:23Serie A
di Pierpaolo Matrone

Milan, Bennacer: "Resto qui, ora sono un leader e devo imparare a essere da esempio"

Ismael Bennacer, centrocampista del Milan, dopo la sconfitta contro il Torino è intervenuto al microfono di DAZN: “Non credo che sia stata una questione di volontà. Anche noi volevamo vincere. Sappiamo che siamo secondi ma vogliamo comunque fare più possibile. Non abbiamo subito tantissimo, hanno fatto due gol su due cross. Non eravamo attenti, dobbiamo lavorare su questo, singolarmente e collettivamente, per non sbagliare queste cose e per avere più occasioni”.

Sei pronto a candidarti come prossimo leader di questa squadra che perderà Giroud e Kjaer?
“Non è una cosa che si prepara, è una cosa che ho provato ad imparare da loro che sono leader. Per forza l’anno prossimo farò il possibile. Non sono uno che parla tanto fuori dal campo, sul campo ci sarò sempre e darò sempre tutti, provando ad aiutare nel miglior modo possibile la squadra”.


Cosa è stato per te mister Pioli in questi anni?
“Ha dato uno scudetto al Milan che è qualcosa di grande, anche se per il Milan deve essere normale. Ogni anno combattiamo per vincerlo e andare più avanti in Europa. È un qualcosa che non avevamo prima. Anche se qualche volta è andata male il mister ha sempre fatto il massimo per la squadra, per noi e per la società. Non si è mai nascosto. Non so cosa succederà ma io lo rispetto tantissimo per quello che ha fatto per la società, per me e per i giocatori. Abbiamo imparato tanto da lui. Vedremo come andrà”.

Rimarrai al Milan? Cosa puoi dare ancora?
“Certo che ogni anno provo a dare qualcosa di più. Saranno sei anni che sono qui al Milan. Devo imparare questo ruolo da leader e ad essere un esempio”.