Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / torino / Rassegna stampa
Corriere dello Sport: “Cagliari, rebus Pereiro. Tesoretto o uomo in più?”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luca Di Leonardo
mercoledì 17 agosto 2022, 10:19Rassegna stampa
di Tommaso Maschio

Corriere dello Sport: “Cagliari, rebus Pereiro. Tesoretto o uomo in più?”

Spazio al Cagliari e alla situazione del fantasista Gaston Pereiro, autore del gol del pari a Como all’esordio in Serie B, che ancora non è certo della permanenza e potrebbe essere sacrificato sul mercato. “Cagliari, rebus Pereiro tesoretto o uomo in più?” è il titolo scelto dal quotidiano che analizza la situazione dei big in casa sarda: “La posizione dei big è incerta. Prima fra tutte quella che riguarda la posizione di Gaston Pereiro, eroe del giorno a Como, ma ancora dal futuro tutto da scrivere. Il suo ingaggio da circa 1,8 milioni a stagione, è troppo alto per il club isolano che ha sposato la politica del risparmio. Ed ecco perché l’uruguaiano è finito sul mercato. Senza grandi follie da parte dei possibili acquirenti che, scoraggiati dal suo stipendio e da un rendimento non sempre costante, restano alla finestra. - si legge ancora nel pezzo - Una giocata come quella contro il Como è risolutiva e nella fattispecie ha tolto parecchie castagne dal fuoco a Liverani. Ma rischia di essere un episodio isolato visto che la continuità non è certo il suo cavallo di battaglia e averlo in rosa significa doverlo mandare in campo per sperare in un suo colpo ad effetto e per ammortizzare un ingaggio alle stelle. Ecco perché la società non si opporrebbe a una sua eventuale partenza, a patto che riesca ad incassare un altro gruzzolo importante per creare plusvalenze”.