Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / turris / News
Turris immortale, Caneo: "Con questa mentalità intravedo prospettive importanti. Turnover necessario, ho tanta abbondanza in avanti..."
giovedì 21 settembre 2023, 21:57News
di Vincenzo Piergallino
per Tuttoturris.com

Turris immortale, Caneo: "Con questa mentalità intravedo prospettive importanti. Turnover necessario, ho tanta abbondanza in avanti..."

Bruno Caneo ha risposto alle domande della stampa dopo il pareggio ottenuto dalla Turris in casa del Messina:

Vincenzo Piergallino (Tuttoturris): “Al di là di qualche chance mancata, resta la grande mentalità di una squadra che crea comunque occasioni e non muore mai. Con queste premesse la Turris può essere una delle big del girone?“

Caneo: “Ci stiamo costruendo, questa squadra ha una grande mentalità. In questo momento ritengo sia un po’ prematuro dire se saremo una big del girone però vedo delle prospettive molto importanti. Come dico sempre, dobbiamo arrivare a fare più punti possibile per arrivare alla salvezza, poi si vedrà. Ci teniamo stretti questi 10 punti perché ci avvicinano all’obiettivo”.

Turnover legittimo e comprensibile, ma si aspettava qualcosa in più da Pavone e De Felice?
Caneo: “Fabian e Francesco hanno fatto bene, sono contento. Ho sette attaccanti e devo dire che mi dispiace non aver dato l’opportunità a Guida di mettersi in mostra. Riuscirò a trovare spazio anche per lui. Hanno fatto quello che dovevano fare. Noi gruppo, noi squadra, noi società siamo contenti di avere delle alternative lì davanti. Non si possono fare 38 partite sempre con lo stesso ritmo e la stessa intensità. Sono dell’idea che il calciatore si appiattisce se è di continuo in campo. Adottando questa strategia di dare spazio a tutti, a mio avviso, si premia chi gioca meno e soprattutto si dà un po’ di respiro a chi finora ha tirato la carretta”.

Raffaella Ascione (Il Mattino): “Lo spirito di questa squadra è ormai una certezza: il pari rende merito alla tenacia con cui la squadra tra ha creduto fino alla fine nella possibilità di riprendere il Messina. È d’accordo?“

Caneo: “Sono d’accordo, in queste 4 gare abbiamo riscontrato questa tipologia di mentalità. Detto che oggi ci mancano due rigori a nostro favore ed un'esplusione, però la voglia di essere protagonisti mi fa ben sperare. Questa è una mentalità che abbiamo costruito fin dal primo giorno. Se poi loro ci credono, il mio compito diventa più facile”.

Nello Giannantonio (Tutto è): “Il turnover radicale in attacco è un altro sintomo di essersi calati nelle vesti di una big guardando anche oltre la singola partita?”

Caneo“Abbiamo un’altra gara impegnativa lunedì contro il Picerno. Affronteremo un avversario forte che si è rinforzato rispetto allo scorso campionato dove ha fatto molto bene. Da quel punto di vista, ho preferito dare un turno di riposo agli altri. Era già nella mia testa questa decisione a prescindere dal risultato che sarebbe maturato stasera. Ho ritenuto fosse giusto fare delle rotazioni in virtù di queste partite ravvicinate”.

Dopo la scelta di Pagno a Crotone che valutazione l’ha fatta propendere nuovamente per Fasolino?

Caneo“Non propendo esclusivamente per Fasolino. La mia scelta si basa sulle sensazioni che ho in base alle caratteristiche ed alla personalità. Sono contento di entrambi, gliel’ho anche detto. L’alternanza tra di loro è possibile, sono in competizione. Non c’è nessuna invidia o gelosia tra di loro, come in tutto il gruppo. C’è una sana competizione e sta a me premiare chi di volta in volta merita di più”.

Massa (Vesuvio Live): “Pugliese anche oggi è entrato molto bene, in attesa di Franco può essere l’arma?”
Pugliese ha dimostrato oggi di avere delle caratteristiche importanti per essere determinante da qui alla fine. E’ un ragazzo serio, non si monte la testa così come Nocerino. Ho visto già in ritiro della loro personalità abbinata poi a delle caratteristiche fisiche e tecniche importanti”.