Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / turris / News
IL MATTINO - Dal caso Guardascione all'esposizione debitoria: "I motivi alla base della frattura insanabile tra Colantonio e la piazza corallina..."
lunedì 27 maggio 2024, 16:07News
di Vincenzo Piergallino
per Tuttoturris.com

IL MATTINO - Dal caso Guardascione all'esposizione debitoria: "I motivi alla base della frattura insanabile tra Colantonio e la piazza corallina..."

Anche l'edizione online de Il Mattino ripercorre le ultime ore che hanno caratterizzato le vicende di casa Turris, partendo dalla narrazione di una frattura a questo punto insanabile tra Colantonio e la piazza, nonché le speranze dei tifosi rivolte nella trattativa con D'Oriano: "Non si è mai sanata la ferita conseguita al grottesco caso Guardascione, poi l’ulteriore duro colpo della ristrutturazione del debito, che ha prepotentemente portato a galla una corposa esposizione debitoria a dispetto di quella gestione sana e virtuosa da sempre sbandierata dai Colantonio quale pietra miliare della propria politica gestionale. E così i consensi – sempre forti nei confronti degli imprenditori torresi, che dopo anni bui hanno riportato il professionismo in città – sono progressivamente calati. Letteralmente crollati. Al punto che – pochi giorni dopo l’impresa salvezza di Brindisi – Antonio Colantonio ha ufficializzato il proprio disimpegno, per poi precisare – dieci giorni fa – l’assenza di trattative in corso per la rilevazione del club.

Nel corso degli ultimi dieci giorni, però, la situazione è sensibilmente cambiata. È Vincenzo D’Oriano l’imprenditore – attuale socio di minoranza della Turris – che potrebbe rilevare l’intero pacchetto societario ed avviare un nuovo corso dopo anni – ad eccezione degli ultimi due – trascorsi al fianco ed a supporto di Colantonio".