Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / turris / News
Riforma dei campionati, Gravina: "Divario altissimo sulle mutualità. Servono fasce intermedie per arrivare a due Serie B nel 2024..."TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 28 settembre 2021 15:22News
di Vincenzo Piergallino
per Tuttoturris.com

Riforma dei campionati, Gravina: "Divario altissimo sulle mutualità. Servono fasce intermedie per arrivare...

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha incontrato i giornalisti nella sede del comitato regionale della FIGC di Catanzaro. È stata l'occasione per toccare molti argomenti caldi, a partire dalla questione iforme per la Serie B, la Serie C e la D. Tra tre anni sono previsti importanti cambiamenti: "Tutti pensano che la riforma del calcio passi attraverso la riforma dei campionati. Questo è fondamentale, certo, ma se la riduciamo a una semplice operazione matematica serve un ragioniere. La mia riforma è culturale. La cultura nel mondo del calcio credo che sia uno degli elementi più complessi da costruire e su quello sto investendo energie. La rivoluzione culturale comprende tutto: la modalità di investimento, la valorizzazione di due asset fondamentali quali infrastrutture e settori giovanili. Mi riferisco anche al controllo e alle modalità di gestione aziendalistiche, tenere i costi sotto controllo e cercare di aumentare i ricavi, cercare di vendere meglio il nostro brand. L'idea di fondo per la riforma è legata a un'esigenza: il nostro calcio è surriscaldato, cioè si spende troppo perché il divario a livello di mutualità è altissimo. C'è un rapporto di 1 a 20 tra la serie A e B, di 1 a 10 tra C e B e infinito tra C e dilettanti perché non c'è mutualità. Il rischio è retrocedere perché se retrocedi fallisci. La storia dice che su 4 società che vanno dalla B alla C tre, in uno o due anni, falliscono. La mia preoccupazione è raffreddare il sistema con delle fasce intermedie e poi arrivare, dalla stagione 2024/2025 ad avere, mi auguro con l'approvazione del Consiglio federale, un campionato di Serie A, due di B, e poi la 'D elite' che si fonda con la Serie C con un semiprofessionismo abbastanza allargato. Poi ci sarà il mondo del dilettantismo che sarà vero, non professionismo di fatto. Il vantaggio sarà che la federazione metterà a disposizione delle risorse ma chiederemo un intervento governativo. Serve la modifica della 91 sul semiprofessionismo ma servono una serie di interventi e ne cito uno, l'apprendistato che è un diritto del mondo del calcio che rivendichiamo". 

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000