Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / udinese / Serie A
LIVE TMW - Terremoto Juve, Agnelli si dimette: parlano Elkann ed Allegri, intanto si muove la FIGCTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 29 novembre 2022, 23:40Serie A
di Marco Conterio
live

Terremoto Juve, Agnelli si dimette: parlano Elkann ed Allegri, intanto si muove la FIGC

23.40 - Agnelli "passa" il testimone ad Allegri - Nella serata di ieri il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha cenato in un ristorante del centro di Torino con i dirigenti bianconeri dimissionari e, secondo gazzetta.it, all'incontro era presente anche Andrea Agnelli. L'oramai ex presidente, si legge, avrebbe affidato proprio al tecnico il compito di tenere la barra dritta in questo momento così delicato per il club. In sostanza, per la lettura che viene data, Allegri dovrà essere di più che un semplice allenatore: un collante vero e proprio fra la squadra e la proprietà, in un compito che dovrà aiutare non poco anche la nuova dirigenza.

19.48 - Cosa rischia la Juventus? - Con l'apertura dell'inchiesta da parte della FIGC in merito al taglio fittizio degli stipendi da parte della Juventus nella stagione 2019/2020, quella segnata dal Covid-19. Sono tante le eventualità in ballo, molto ovviamente dipenderà dalle indagini e da quanto la manovra della società abbia influito sull'iscrizione al campionato. Clicca qui per le possibili sanzioni e ammende

19.10 - Allegri: "Ringrazio John Elkann per la fiducia" - Nota di Massimiliano Allegri sulle ultime vicende di casa Juventus. Il tecnico bianconero è stato confermato dall'amministratore delegato John Elkann all'indomani delle dimissioni di tutto il CdA della Juve, Andrea Agnelli compreso: "È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Andrea e John sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo".

18.30 - Stipendi Juve, la FIGC apre una nuova inchiesta - La Procura della FIGC apre una nuova inchiesta sulla Juventus. Lo fa sapere 'Gazzetta.it': all'indomani delle dimissioni del CdA bianconero, Andrea Agnelli compreso, la Giustizia Sportiva riaccende i fari sul club bianconero. Non più sulla vicenda plusvalenze, indagine già archiviata con un'assoluzione che potrebbe riaprirsi solo con una nuova e inedita documentazione, ma per il taglio fittizio degli stipendi operata durante la stagione 2019/20 e una riduzione dei costi nei bilanci del 30 giugno 2020 e del 30 giugno 2021 che ha omesso la vera posizione debitoria nei confronti dei tesserati.

18.25 - Il titolo in Borsa regge - La Juventus nonostante il terremoto che ha sconvolto le gerarchie societarie e l'inchiesta giudiziaria della Procura di Torino, regge in Borsa. Il club bianconero infatti alla chiusura delle 17.30 ha chiuso con un -0,93%, un risultato comunque migliore rispetto alle previsioni in tal senso, con i mercati che evidentemente non hanno risentito del terremoto delle scorse ore.

18.05 - John Elkann conferma Allegri: "Resta il punto di riferimento sportivo" - L'amministratore delegato di Exor John Elkann ha diramato una nota all'indomani delle dimissioni di Andrea Agnelli da presidente della Juventus e di tutto il CdA. "Le dimissioni dei Consiglieri di Amministrazione della Juventus rappresentano un atto di responsabilità, che mette al primo posto l’interesse della Società. Il nuovo Consiglio che nascerà a Gennaio sarà formato da figure di grande professionalità sotto il profilo tecnico e giuridico, guidati del Presidente Gianluca Ferrero: insieme agli altri amministratori, avrà il compito di affrontare e risolvere i temi legali e societari che sono sul tavolo oggi. Confido che la società riuscirà a dimostrare di aver agito sempre correttamente. Maurizio Scanavino, che ha dimostrato solide capacità manageriali in tutte le società dove ha lavorato, metterà a frutto l’esperienza maturata soprattutto in ambito media e digitale per accelerare lo sviluppo della Juventus, uno dei brand più forti al mondo. Massimiliano Allegri rimane il punto di riferimento dell’area sportiva della Juventus: contiamo di lui e su tutta la squadra per continuare a vincere come hanno dimostrato di saper fare nelle ultime giornate, mantenendo alti i nostri obiettivi sul campo. Voglio ringraziare mio cugino Andrea per averci dato emozioni straordinarie, che non dimenticheremo mai. In questi 12 anni abbiamo vinto tanto. Il merito è soprattutto suo, oltre che delle donne e degli uomini che sotto la sua guida hanno raggiunto obiettivi memorabili. La nostra storia parla di vittorie e ci dà la forza che serve proprio in questi momenti. Con il sostengo e l’affetto dei nostri tifosi, abbiamo l’occasione di costruire un futuro straordinario".

17.50 - Attacco durissimo di Tebas ad Andrea Agnelli - All'indomani delle dimissioni di Andrea Agnelli da presidente della Juventus, l'attacco di Javier Tebas nall'ex numero uno bianconero è durissimo. Così il presidente de LaLiga sul suo profilo twitter: "Caro Andrea Agnelli, da molti anni "manipoli" bilanci, valutazioni e documenti per "ingannare" autorità pubbliche, sport, azionisti, tifosi. E volevi anche ingannare il mondo del calcio con la gentilezza del Superlega. Quella delle tue dimissioni è una grande notizia".

14.22 - LaLiga contro la Juve: "Ha violato il fair play finanziario" - A sorpresa, LaLiga spagnola prende posizione sul caso Juventus. Con una nota stampa, il massimo campionato, dopo le dimissioni in blocco del CdA bianconero, "chiede l'immediata applicazione delle sanzioni sportive al club. LaLiga - prosegue il comunicato - aveva già presentato nell'aprile 2022 alla UEFA una denuncia ufficiale contro la Juventus in cui denunciava violazioni del regolamento del fair play finanziario su cui stava indagando la Guardia di Finanza italiana.

12.49 - Cherubini ha offerto le proprie dimissioni, respinte dal patron Agnelli - Federico Cherubini rimarrà alla guida dell'area sportiva della Juventus e con Allegri sarà il riferimento per quanto riguarda il comparto tecnico: Sky rivela che ieri il direttore sportivo, e con lui i suoi collaboratori, aveva offerto le proprie dimissioni alla società nell'ambito del terremoto che ha portato all'azzeramento del CdA bianconero. Dimissioni che tuttavia sono state respinte dal presidente dimissionario Andrea Agnelli.

12.10 - Il titoli bianconero crolla in Borsa, per poi rialzarsi - Il giorno dopo il terremoto societario si apre in modo prevedibilmente negativo in Borsa per la Juventus. Il titolo bianconero, all'apertura delle negoziazioni, ha fatto registrare un calo del -6,72 per cento, per poi risalire in modo lieve.

11.34 - Conto alla rovescia per il nuovo CdA bianconero - Dopo la clamorosa decisione della giornata di ieri da parte di Andrea Agnelli e di tutto il cda della Juventus che si è dimesso all'unanimità, adesso è conto alla rovescia verso il 13 gennaio 2023. Lì è fissata la data in cui l'assemblea nominerà il nuovo consiglio d'amministrazione con le relative deleghe e verrà di fatto eletto anche il nuovo Presidente di casa bianconera. Exor, oggi, ha indicato Gianluca Ferrero come candidato.

11.10 - I tifosi (sul web) esultano per le dimissioni di Agnelli e compagni - Le reazioni dei tifosi della Juventus, sui social e sui forum dei gruppi organizzati, non sono tardate ad arrivare dopo le storiche dimissioni di Andrea Agnelli e del cda bianconero della serata di ieri. "Finalmente una buona notizia". "Torneremo belli come eravamo. Avanti Curva Sud". E ancora: "Finalmente tutti fuori ora aspettiamo le dimissioni di Allegri. Torneremo". Spiega l'Ansa che sulla pagina ufficiale degli ultras è apparsa in queste ore solo una foto con il settore al completo di striscioni come Drughi e Tradizione. Sotto i commenti, a decine, in cui viene rimarcato il fatto che senza il presidente Agnelli ora si potrà tornare in curva. "La curva sud gioisce". "Finalmente una buona notizia, fino alla fine".

10.45 - La Procura potrebbe aprire un nuovo fascicolo sulle plusvalenze - Spiega La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, dopo le dimissioni di Andrea Agnelli e di tutto il cda di Juventus dopo il cda straordinario della Continassa di ieri, che la procura Figc ha chiesto gli atti che sono stati da poco trasmessi dalla procura di Torino. Ora il procuratore Figc deciderà se revocare la sentenza sportiva sulle plusvalenze (la Juve fu assolta anche in appello) e per l'apertura di un nuovo fascicolo sulle scritture private. La Juve rischia una ammenda o una penalizzazione.

10.13 - Si dimette Binotto in Ferrari - Ferrari N.V. (NYSE/EXM: RACE) (“Ferrari” o la “Società”) annuncia di aver accettato le dimissioni di Mattia Binotto che il 31 dicembre lascerà il suo ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari. Benedetto Vigna ha commentato: "Desidero ringraziare Mattia per i suoi numerosi e fondamentali contributi nei 28 anni passati in Ferrari, e in particolare per la sua guida che ha portato il team ad essere di nuovo competitivo nella scorsa stagione. Grazie a questo, siamo in una posizione di forza per rinnovare il nostro impegno, in primo luogo per i nostri incredibili fan in tutto il mondo, per vincere il più importante trofeo nel motorsport. Tutti noi della Scuderia e nella più vasta comunità Ferrari auguriamo a Mattia tutto il meglio per il futuro".

10.08 - Il messaggio di Lady Agnelli - Deniz Akalin, compagna di Andrea Agnelli, su Instagram, rivolta all'ex numero uno di Juventus. "Mi chiedi sempre cosa amo di più di te ed io rispondo sempre come lavori: tu non fermarti; sei coerente, e insistente. Perseverante, determinato. La responsabilità ce l'hai nel sangue - mai una volta che te ne sei scappato, anche quando significava prenderti la colpa per gli altri o errori che non erano tuoi. Ci metti sempre la faccia sulle sconfitte, sui momenti difficili, sulle decisioni difficili. Vorrei avere la metà del coraggio, dell'integrità e della decenza che hai tu".

09.48 - Non sarà mercato pirotecnico - Che gennaio attenderà adesso la Juventus? E' una domanda che ovviamente si è fatto Massimiliano Allegri, quesito che riguarda anche la dirigenza e il comparto sportivo che resta nelle mani di Federico Cherubini dopo le dimissioni di Andrea Agnelli e di tutto il cda bianconero. Ieri mattina il summit di mercato per pianificare le strategie, spiega La Gazzetta dello Sport che sarà un mercato senza fuochi d'artificio: a meno di aumenti di capitale al momento non attesi, sarà una sessione da 'una cessione e un innesto' senza grossi stravolgimenti.

08.58 - Gianluca Ferrero scelto Presidente da Exor - Con riferimento alle decisioni assunte ieri dal Consiglio di Amministrazione di Juventus FC e in vista della sua Assemblea convocata per il 18 gennaio 2023, Exor comunica che indicherà Gianluca Ferrero per la carica di Presidente di Juventus. Consigliere d'impresa, sindaco, membro di consigli e comitati di numerose società, Ferrero ha maturato una significativa esperienza e le necessarie competenze tecniche, nonché una genuina passione per la società bianconera , che lo rendono la persona più qualificata per ricoprire questo ruolo. Exor pubblicherà l'elenco completo dei propri candidati al rinnovato Consiglio di Amministrazione nei termini di legge.

08.21 - La Procura FIGC riapre un fascicolo? Spiega La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, dopo le dimissioni di Andrea Agnelli e di tutto il cda di Juventus dopo il cda straordinario della Continassa di ieri, che la procura Figc ha chiesto gli atti che sono stati da poco trasmessi dalla procura di Torino. Ora il procuratore Figc deciderà se revocare la sentenza sportiva sulle plusvalenze (la Juve fu assolta anche in appello) e per l'apertura di un nuovo fascicolo sulle scritture private. La Juve rischia una ammenda o una penalizzazione.

08.10 - Allegri resta in panchina Terremoto in casa Juventus, si è dimesso Andrea Agnelli con tutto il cda nella serata di ieri. Adesso quali scenari? La Gazzetta dello Sport oggi in edicola spiega che non sono attesi stravolgimenti tra dirigenza e panchina. Saranno confermati per il momento tutti: Federico Cherubini come uomo mercato e Massimiliano Allegri in panchina, entrambi ieri insieme ai loro uomini per pianificare il mercato di gennaio.

8.00 - Del Piero: "Incredibile che la Juventus viva di alti e bassi" - Alessandro Del Piero, storico ex capitano della Juventus, è intervenuto ai microfoni di beIN Sports, dove ha parlato del ribaltone societario: "È una cosa triste perché sono tutti miei amici: da Andrea Agnelli a Pavel Nedved. Tutte persone con cui ho condiviso momenti molto belli. Li ho visti anche di recente. È incredibile che una squadra storica come la Juventus viva questi momenti di alti e bassi che sono iniziati nel 2006 con la Serie B, ma poi ci sono stati 9 scudetti di fila. Sono dispiaciuto per la situazione".

MARTEDÌ 29 NOVEMBRE

23.51 - Allegri a cena con i dirigenti dimissionari - L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, racconta Sky Sport, ha incontrato questa sera a cena in un ristorante del centro di Torino i dirigenti dimissionari del club bianconero. Ricordiamo che in serata hanno rimesso le proprie deleghe, fra gli altri, il presidente Andrea Agnelli, il vice Pavel Nedved e l'ad Maurizio Arrivabene (al quale però il Consiglio ha chiesto di mantenere l'incarico).

23.10 - Il dg Scanavino resterà anche nel gruppo Gedi - Il nuovo Direttore Generale della Juventus Maurizio Scanavino, si legge su la Repubblica, nonostante l'aver accettato l'incarico col club bianconero continuerà ad essere anche Amministratore Delegato del Gruppo Gedi che edita fra le altre proprio il quotidiano

22.47 - Lettera di Agnelli ai dipendenti Andrea Agnelli ha appena scritto una lettera a tutti i dipendenti della Juventus in cui rivendica i "risultati straordinari" tra i quali lo Stadium, i nove scudetti consecutivi tra gli uomini e i cinque di fila tra le donne. Parla anche delle finali Champions di Berlino e Cardiff ("i nostri grandi rimpianti", li definisce), per poi osservare: "Quando la squadra non è compatta si presta il fianco agli avversari e questo può essere fatale. In quel momento bisogna avere la lucidità e contenere i danni: stiamo affrontando un momento delicato societariamente e la compattezza è venuta meno. Meglio lasciare tutti insieme dando la possibilità ad una nuova formazione di ribaltare quella partita".

22.43 - Oggi riunione tecnica Allegri-Cherubini sul mercato - Nella giornata di oggi, quella che ha portato al terremoto in seno alla società Juventus, in casa bianconera: a partecipare, sia Allegri che Cherubini. Non si è però parlato di quello che sarebbe successo in serata.

22.30 - Arrivabene resta AD? - "Il Consiglio ha, tuttavia, richiesto a Maurizio Arrivabene di mantenere la carica di Amministratore Delegato". È quanto si legge nel comunicato della Juventus: da capire quale sarà la decisione dell'attuale CEO bianconero in merito.

22.20 - Il 18 gennaio nuova assemblea azionisti - Ennesimo rinvio per l'assemblea dei soci della Juventus, necessaria per approvare il bilancio. La nuova data prevista è quella del 18 gennaio 2023.

22.10 - Scanavino nuovo DG - È Matteo Scanavino, dirigente torinese classe '73, il nuovo direttore generale scelto dalla Juventus. Qui un profilo.

22.00 - Il comunicato integrale - A questo link il comunicato integrale delle dimissioni di tutto il cda della Juventus dopo il cda straordinario della Continassa.

21.53 - Gli scenari per il futuro - È già tempo di speculazioni sul futuro in casa Juve: la prima ipotesi porta ad Alessandro Nasi, cugino di John Elkann. Da non escludere un coinvolgimento di Del Piero con il ruolo di presidente onorario. Più defilata in questo momento la pista che porta a Lapo Elkann.

21.48 - Tutto il CdA dimissionario - Con Agnelli, Nedved e Arrivabene, lascia tutto il CdA bianconero. A comporlo, fino alla data di oggi, vi erano anche: Laurence Debroux, Massimo della Ragione, Kathryn Fink, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio, Giorgio Tacchia, Suzanne Heywood.:

21.40 - Shock Juventus: si è dimesso Agnelli e tutto il cda Notizia shock nel mondo del calcio italiano. Si è dimesso Andrea Agnelli e con lui tutto il cda della Juventus. Attesi aggiornamenti e un comunicato della Juventus. Via anche Pavel Nedved e Maurizio Arrivabene.