Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / venezia / Primo Piano
Reyer sconfitta a Trento, ora serve calma, stasera gara importante in EuroCup contro Brescia
martedì 29 novembre 2022, 16:41Primo Piano
di Giuseppe Malaguti
per Tuttoveneziasport.it

Reyer sconfitta a Trento, ora serve calma, stasera gara importante in EuroCup contro Brescia

Questa sera la Reyer Venezia torna in campo nel derby italiano di EuroCup contro Brescia. Una partita molto importante in cui il gruppo orogranata cercherà una vittoria che sarebbe importante non solo per la classifica del torneo (attualmente Umana quarta e Germani sesta), ma soprattutto per il morale e per la psicologia dei ragazzi.

Analizzando e riguardando la partita con Trento la sensazione è quella che la squadra di coach Walter De Raffaele abbia visto una buca da golf al posto del canestro perché tante conclusioni sono state trovate con un alto coefficiente di realizzazione, considerando anche il talento degli interpreti. Se guardiamo nello specifico alle percentuali del campo: Spissu 0/4, Parks 1/9. Freeman 3/14, Granger 0/6 e Willis 2/8. Totale: 6 su 41 ! Percentuali che difficilmente rivedremo e che sono eccezionali in senso negativo.

Tuttavia la Reyer non ha disputato una brutta partita difensiva tenendo gli avversari ai 70 punti, attaccando sistematicamente il pitturato e costringendo Trento a commettere numerosi falli. E anche a rimbalzo Venezia ha catturato 16 carambole offensive (pur concedendone 13) che non sono quasi mai state trasformate in punti a tabellone (in un’azione del primo quarto con Willis protagonista ben 4 rimbalzi catturati non hanno fruttato nemmeno un punto).

La Reyer - in controtendenza con buona parte di altre società - ha sempre dimostrato, con lungimiranza, di saper gestire con lucidità e serenità i momenti difficili della stagione, che peraltro sono inevitabili durante una stagione, e probabilmente anche questa volta gli oro-granata ne verranno fuori. La qualità del roster non è minimamente in discussione così come la capacità dello staff tecnico che in questi anni ha dimostrato tutto il suo valore, a Venezia abbiamo la memoria corta.

Spiace davvero riscontrare più critiche che sostegno e attaccamento: questa è una società rara e di cui bisognerebbe andare orgogliosi e la stagione è ancora molto lunga.

Le prossime due partite sono trasferte toste, come detto Brescia e poi Brindisi, ma potrebbero rappresentare una svolta per la stagione della prima squadra oro-granata.