Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / venezia / Serie B
Cheryshev: "Innamorato di Venezia e del cibo italiano. Ma devo stare attento a non ingrassare"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
sabato 1 aprile 2023, 13:04Serie B
di Tommaso Maschio

Cheryshev: "Innamorato di Venezia e del cibo italiano. Ma devo stare attento a non ingrassare"

L’attaccante del Venezia Denis Cheryshev ha parlato del suo rapporto con la città e il cibo italiano in un’intervista rilasciata a Relevo.com spiegando di essersi innamorato immediatamente della città lagunare: “Ci sono molti posti di Venezia che mi piacciono. Il Ponte di Rialto, Piazza San Marco dove mi piace salire sul campanile e ammirare tutta la città. Oppure mi piace prendere il traghetto e andare a visitare la chiesa di Santa Maria della Salute. Qui tutto è fantastico e mi sono innamorato subito di questa città, già quando l’avevo visitata da turista, e ora ho la fortuna di giocare qui a livello professionistico. È fantastico e non ci ho pensato due volte quando mi hanno fatto la proposta. Il cibo? Qui in Italia si mangia molto bene, ma bisogna stare attento perché se mangi molta pasta o pizza si rischia di ingrassare. Come piatto mi piace molto la pasta con tartufo e parmigiano. -conclude Cheryshev – Prima di firmare con il Venezia non ho parlato con Don Fabio (Capello NdR), anzi penso che l’ultima volta che l’ho visto è stato quando era ct della Russia. Lo stimo molto come persona ed è stato molto importante per la mia carriera. Obiettivi? A inizio anno puntavamo a qualcosa di più, ma ora dobbiamo compattarci per raggiungere la salvezza il prima possibile. Sto imparando molte cose nuove, incluso lo stile di gioco italiano che è molto più fisico di quello spagnolo”.