Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / atalanta / Calciomercato
Inter a valanga su Pirlo che si conferma una scelta sbagliata della Juve. Muriel, sei finalmente diventato grande. Buon lavoro Gravina: prima cosa distruggere la legge SpadaforaTUTTOmercatoWEB.com
lunedì 01 marzo 2021 02:00Calciomercato
di Redazione TuttoAtalanta.com
per Tuttoatalanta.com

Inter a valanga su Pirlo che si conferma una scelta sbagliata della Juve. Muriel, sei finalmente diventato...

L'Editoriale di Michele Criscitiello su TMW

Il campionato ha preso la piega che doveva prendere ad inizio anno. Il Milan, bellissimo e concreto, alla lunga si è perso ma è giusto ricordare che questa squadra non era stata costruita per lo scudetto. Quindi va bene così e nulla si potrà dire ai ragazzi di Pioli se centreranno l'obiettivo stagionale: quarto posto e ritorno in Champions. Sul resto c'è poco da raccontare. L'Inter è stata costruita per vincere e deve vincere perché gioca da sola e perché la squadra è forte e completa. Milan, Roma e Napoli non sono pronte per il grande salto. La Juventus doveva difendere il primato ma dopo le scelte estive si è capito subito che il progetto si sarebbe ridimensionato con gravi conseguenze e seri rischi. Pirlo è un bravo ragazzo e un grande professionista ma a 6 anni i nostri figli iniziano dalla scuola elementare e non dalla Cattolica. E' il percorso della vita, anche professionale. I casi ci sono ma sempre più rari. Pirlo avrebbe dovuto allenare in serie C e non per arrecargli un'offesa ma perché sarebbe stato il giusto percorso per un allenatore che può arrivare. In 6-7 anni, casomani, e non in 6 giorni. Le grandi della nostra serie A stanno bruciando tantissimi giovani allenatori che quando vengono scelti credono di aver fatto il botto ma, poi, con il tempo e i mesi capiscono che era una trappola. Le opportunità sono altre. Bisogna avere la forza di saper dire no anche se capisco che dire no a Inter, Juve e Milan è impossibile. Ma lasciatemi scrivere dal divano che sono comodo e non mi costa nulla. Seedorf, Brocchi, Inzaghi, Stramaccioni potrei continuare ma non ho abbastanza righe a disposizione. Agnelli si è preso un grande rischio con Pirlo e, oggi, ne paga le conseguenze. La stagione della Juve, senza gioco e senza qualità, non si salva con una Supercoppa o una Coppa Italia. Si salva solo con un buon percorso in Champions. L'andazzo preso non è il massimo ma il tempo per sistemare le cose c'è tutto grazie ancora a quel gol di Chiesa. Altrimenti avremmo parlato di un film diverso. E' una cretinata quando si dice che l'allenatore non conta. L'allenatore è fondamentale e già non fare danni è qualcosa di importante in una squadra. Siamo sicuri che alla Juventus, la scorsa estate, sia convenuto tenere Ronaldo? Provocazione che vi spiego: la Juve ha chiuso la semestrale con 118 milioni di passivo, a livello bilancistico CR7 pesa come un macigno, inoltre l'unico giocatore sul quale puoi fare una plusvalenza immediata (Dybala) viene oscurato proprio dal portoghese. Avere Ronaldo in rosa e rischiare di non vincere una serie A modesta sarebbe un fallimento tecnico.
Solo due parole su Muriel. Calmi e non vi annoiate. Dai tempi di Udine scrivo e parlo solo di questo calciatore. Non è un fenomeno, o meglio, non è diventato un fenomeno ma lo è nato. Avrebbe potuto giocare, senza problemi, nelle tre squadre più forti della Premier. Ha delle qualità uniche e ha rallentato il suo percorso di crescita solo per colpe sue, a Udine, ma poi è diventato papà ed è diventato anche uomo. I risultati si vedono. Fisico e comportamenti perfetti. Certamente non ha più 20 anni ma, con un allenatore capace di gestirlo, Muriel potrebbe fare grandi cose anche per grandi obiettivi. A Bergamo è maturato tantissimo anche tecnicamente e oggi è un giocatore pronto a spiccare, tardivamente, il volo.
In chiusura i complimenti a Gabriele Gravina per la rielezione a Presidente della FIGC ma come ha detto lo stesso Presidente, adesso, inizia il secondo tempo di una partita molto complicata. Gestire il calcio, in questo periodo, è difficile e perdere tempo a sistemare le follie di altri crea ancora più problemi. La Legge, voluta da Spadafora e passata qualche giorno fa, è la morte di tutto il sistema. Una legge sullo sport fatta da un Ministro che, a fine mandato, ha ammesso di non sapere nulla di sport. Ditemi voi se è normale. Deve intervenire l'attuale Governo che ha fatto passare questo dramma sportivo ma che invece deve cestinare quanto prima tutto. Quei 5 punti sono un enorme danno per tutto il mondo del calcio e dello sport. Ve la faccio breve: se abolissero il vincolo sportivo sarebbe la morte di tutto il mondo dilettantistico e giovanile. I grandi club andrebbero a fare spesa all'estero, giustamente, e la Nazionale Italiana vincerebbe il prossimo mondiale nel 2089. Gravina faccia una riforma ma seria e producente per tutto il calcio italiano ma come prima cosa si incateni sotto casa di Draghi e faccia cancellare quella legge che è addirittura più pericolosa della Legge Melandri e della burocrazia sugli stadi.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000