Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Serie A
ESCLUSIVA TMW - Cocchi (PianetaEmpoli): "Con Zanetti Empoli più concreto. Vicario da big"TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 28 novembre 2022, 09:00Serie A
di Simone Galli
esclusiva

Cocchi (PianetaEmpoli): "Con Zanetti Empoli più concreto. Vicario da big"

Fino a questo momento l'Empoli naviga in acque tranquille. L'inizio di campionato è stato molto soddisfacente per gli uomini di Zanetti, che sono momentaneamente fuori dalla zona retrocessione. Della stagione e del futuro prossimo dei toscani ne abbiamo parlato con Alessio Cocchi, giornalista di PianetaEmpoli.it.

Buongiorno Alessio. Ti aspettavi questa situazione di classifica da parte dell’Empoli fino a questo punto?
"Onestamente no, la squadra è andata oltre le mie aspettative iniziali e i diciassette punti fatti fin qui rappresentano un bel bottino. Ovviamente non siamo ancora a niente e già alla ripresa ci saranno gare difficili, ad oggi però c'è da essere soddisfatti per quanto fatto"

In estate ha fatto scalpore l'esonero di Andreazzoli, artefice del bell'Empoli dello scorso anno. Cosa ha dato maggiormente il cambio con Zanetti e cosa invece ha tolto?
"Indubbiamente Zanetti ha dato una maggiore concretezza alla fase difensiva ed a quelle di non possesso. La squadra subisce pochi gol e questo - visti i pochi segnati - sta facendo in positivo la differenza sull'attuale momento. Da dire che questo è un percorso voluto e studiato dalla società, non figlio del caso. Chiaro che la contropartita è la perdita di spettacolarità ed un gioco che da punto di vista estetico non fa stropicciare gli occhi"

Guglielmo Vicario si sta confermando ad altissimi livelli. È pronto per una grande?
"Vicario sta confermando quanto di straordinario visto lo scorso anno, e poteva non essere cosi scontato. È lui indiscutibilmente il fuoriclasse di questa squadra e, volendo fare una provocazione, andrebbe visto questo Empoli senza di lui. È pronto per una grande al punto che il prossimo anno vestirà la maglia di una big, la Juve sembra un passo avanti a tutti"

Qual è il calciatore che ti ha stupito maggiormente e quello che ti ha deluso di più?
"Il giocatore che più mi ha sorpreso è Tommaso Baldanzi. Andando oltre a quanto fa vedere in campo, ma di lui si parlava già da tempo come di un predestinato, mi sta sorprendendo come stia gestendo in maniera matura questo momento. Questa la dimostrazione che siamo di fronte ad un calciatore davvero forte. La maggior delusione è rappresentata da Pjaca. Onestamente speravo che il croato potesse ritrovare quella dimensione che ci aveva fatto vedere qualche anno fa ma che poi si era smarrita; ad oggi, non pervenuto".

Dopo un avvio molto incerto Bajrami sembra aver migliorato il suo rendimento. Come lo hai visto nelle ultime gare?
"Bajrami sta sicuramente facendo vedere qualcosa in più rispetto ad inizio stagione. Certo è che ci si aspettava qualcosa in più da lui ma qui, forse, bisognerebbe iniziare a fare anche una sorta di autocritica sulle valutazioni. Non è da escludere che il giocatore sia questo e che noi, un po' tutti, lo abbiamo etichettato come più forte di quanto non sia, dopo una grande stagione di B".

Pensi che farà qualcosa l’Empoli a gennaio? Quali sono i profili che farebbero al caso di mister Zanetti?
"Il mercato di gennaio non me lo aspetto con tanti movimenti. Sicuramente si andrà alla ricerca di una mezzala di maggior spinta: resta vivo il sogno Zurkowski, ma l'uomo che arriverà potrebbe essere Soulé dalla Juventus. Anche in attacco si cercherà un profilo che possa provare a garantire qualche gol. In uscita occhio alle situazioni di Pjaca e Lammers".

Alla ripresa ti aspetti un campionato diverso da parte delle squadre che attualmente sono più in difficoltà? Chi secondo te può riemergere dai bassifondi?
"Molto molto difficile capire come ripartirà questo campionato. Potrebbe esserci tranquillamente una prosecuzione rispetto a quanto visto fin qui o, magari, un qualcosa di totalmente diverso. Credo che un ruolo fondamentale lo avranno i preparatori atletici. Dal fondo mi aspetto che una tra Verona e Samp riemerga: se andasse in porto la vendita della società, questa squadra potrebbe essere quella blucerchiata".