Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / avellino / News
Montervino: "Nel girone C c'è meno qualità rispetto all'anno scorso. L'Avellino? In campo vanno i calciatori, non i direttori o gli allenatori"TUTTO mercato WEB
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
giovedì 23 marzo 2023, 14:40News
di Marco Costanza
per Tuttoavellino.it

Montervino: "Nel girone C c'è meno qualità rispetto all'anno scorso. L'Avellino? In campo vanno i calciatori, non i direttori o gli allenatori"

Francesco Montervino, ex ds del Taranto, ora al Casarano in Serie D, ha parlato a Radio Punto Nuovo della Lega Pro e del momento in casa biancoverde. 

Queste le sue parole: "E' un girone dove ci sono tante sorprese. Il Cerignola e il Picerno stanno dimostrando cose grandiose. In negativo c'è il calo del Foggia di questo momento e il tormentone Monopoli. Senza parlare dell'Avellino, che è la vera sorpresa in negativo e che ci si aspettava molto di più. Credo che rispetto all'anno scorso ci sia meno qualità nel girone". 

Come muoversi in casa Avellino: "Non perchè sia di parte. In campo vanno i giocatori, e credo che i calciatori che possano fare molto, ma molto di più rispetto a quando stanno facendo. Non conta chi ci sia alla guida dirigenziale o in panchina, ma in campo vanno i giocatori. Non voglio difendere i miei colleghi, ma non possono fare di più di tanto alla fine". 
Come gestire il momento: "Ci tengo a precisare che conosco il presidente D'Agostino, una persona di livello, per bene. Che ha affidato quest'anno la squadra a persone competenti e che vogliono il bene dell'Avellino. Sono sicuro che  il presidente D'Agostino possa fare il meglio per la squadra in vista della prossima stagione ma anche nel presente, con i playoff da giocare". 
Pensiero al presente: "Io credo che l'Avellino non possa prescindere di fare i playoff a livello importante. A giustificazione di Massimo Rastelli va il fatto che la squadra non l'ha costruita lui, è subentrato, lui magari ha potuto ritoccarla da gennaio. Indubbiamente l'Avellino ha le carte per fare dei playoff da protagonisti e l'augurio che posso fare a Massimo e a Enzo è quello di poter chiudere la stagione al massimo". 
Su un direttore generale: "Dipende cosa si vuole dal direttore generale, bisogna fare una grossa distinzione. Perchè il dg non deve entrare nell'aspetto tecnico, nel ruolo del ds. Qui voglio difendere la categoria. Il dg è quello che porta benefici alla società a livello di costi e di ricavi. Non entrare nell'aspetto tecnico".