Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
D'Errico e la B riconquistata. Da Monza al Bari: questa volta sarà protagonista
martedì 3 maggio 2022, 19:00In Primo Piano
di Claudio Mele
per Tuttobari.com

D'Errico e la B riconquistata. Da Monza al Bari: questa volta sarà protagonista

Domenica è calato il sipario sulla prima stagione biancorossa di Andrea D'Errico. Il centrocampista milanese, infatti, era diffidato e l'ammonizione rimediata col Sudtirol ha portato ad un'inevitabile squalifica per la gara col Modena, l'ultima dei galletti in Serie C. Si chiude, dunque, un'annata super soddisfacente, come dimostra l'ambito riconoscimento dei lettori di TuttoBari.com, che lo hanno eletto a furor di popolo biancorosso dell'anno. Il futuro è indiscutibilmente a Bari, per vivere una Serie B ancora da protagonista.

Sarà la seconda volta in carriera che l'ex capitano del Monza giocherà in cadetteria. Nella sua longeva carriera D'Errico ha calcato quasi sempre i campi di Lega Pro, scendendo anche in Serie D per il club brianzolo, con cui ha compiuto una splendida cavalcata (ancora da protagonista) che lo ha portato in Serie B. La scorsa stagione è l'unica che lo ha visto finora in cadetteria, un campionato conclusosi amaramente col Monza eliminato alle semifinali playoff dal Cittadella.

Nonostante le più di 200 presenze con il club di Silvio Berlusconi e il ruolo designato di capitano, D'Errico lo scorso anno ha avuto un ruolo da comprimario. In una squadra piena zeppa di campioni (Balotelli un nome su tutti), il centrocampista biancorosso è stato fondamentale soprattutto fuori dal rettangolo verde, per amalgamare uno spogliatoio eterogeneo in cui l'obiettivo principale era quello della promozione. Come ampiamente imparato qui a Bari, spendere non è sinonimo di vittoria e così il Monza è stato beffato all'ultima curva. Potrebbe essere questo l'anno giusto, con i brianzoli che in caso di successo venerdì a Perugia salirebbero per la prima volta nella storia in A. Per D'Errico, che in estate ha scelto di comune accordo di sposare la causa pugliese, sarebbe comunque una bellissima soddisfazione.

Il futuro? In biancorosso. In una squadra che verrà inevitabilmente rivista a causa del regolamento sulle liste, D'Errico è elemento cardine da cui ripartite. Al netto di qualche litigio genuino in stagione, chiunque nel mondo Bari ne ammira la leadership e ne loda il rendimento. Ora è il momento di spiccare il volo, in un campionato conquistato e che si addice maggiormente alle sue qualità.