Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Il Bari e il bomber per la B. In passato Caputo fu il re. Galano? Tre volte il miglioreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
sabato 21 maggio 2022, 07:00In Primo Piano
di Gianmaria De Candia
per Tuttobari.com

Il Bari e il bomber per la B. In passato Caputo fu il re. Galano? Tre volte il migliore

La promozione in Serie B ha aperto ad una serie di interrogativi sul futuro della rosa del Bari. Nel corso della sessione estiva di calciomercato ci saranno numerose novità, soprattutto in entrata, ed il reparto più discusso ad oggi è sicuramente l'attacco. Numeri e prestazioni alla mano appare necessario un profondo rinnovamento, basti pensare che l'unico ad andare in doppia cifra è stato Antenucci mentre alle sue spalle c'è Cheddira, fermatosi a quota 6. Occorre, dunque, aumentare il peso offensivo ma soprattutto la concretezza e l'indice di pericolosità. Tanti i profili di categoria monitorati in questa fase ma è ancora presto per parlare di trattative. 

All'appello manca un bomber, una figura che oggettivamente in casa biancorossa non si vede da diversi anni. Andando a ritroso sulle ultime stagioni di cadetteria dal 2011 ad oggi, troviamo sorprese ed analogie sul capocannoniere della squadra. Il profilo di maggior spessore è sicuramente Caputo, ora alla Sampdoria e leader dell'attacco del Bari nel 2011/2012, 2012/2013 e 2014/15. A lui appartiene anche il dato di maggiore prolificità in una singola stagione, 17 reti (2012/13). 

Il campionato 2015/16 è, invece, l'unico con due giocatori capaci di superare quota 10 gol. Al vertice della classifica interna spiccò Maniero, bravo a sfruttare al meglio la sua fisicità in area di rigore e le doti sul gioco aereo. Poco indietro ecco Rosina, non un vero attaccante, ma che riuscì ad incidere con continuità grazie alle enormi qualità del suo mancino tra calci piazzati e conclusioni dalla distanza

In tutte le altre stagioni (2013/14, 2016/17 e 2017/18) il miglior finalizzatore della squadra fu Galano. Il classe '91, tra l'altro, è tornato a vestire la casacca biancorossa a febbraio ma la sua considerazione attuale è lontanissima dalla definizione di bomber. In questi ultimi mesi ha fatto fatica, risultando l'unico giocatore offensivo a chiudere senza marcature. Un dato inusuale nella sua carriera che  il passato dimostra