Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Mignani: “Dedichiamo la vittoria ai tifosi, so cosa vuol dire per Bari questo momento”
sabato 1 ottobre 2022, 17:20In Primo Piano
di Michele Tedesco
per Tuttobari.com

Mignani: “Dedichiamo la vittoria ai tifosi, so cosa vuol dire per Bari questo momento”

Al termine del perentorio sei a due rifilato dai galletti al Brescia il mister biancorosso Michele Mignani ha analizzato ai microfoni di RadioBari la gara: "Non capita sempre di vincere partite contro questi avversari e in questo modo. Evidente è l’atteggiamento e lo spirito della squadra sia nel proporre gioco sia nel difendere. Abbiamo anche sofferto un quarto d’ora abbassandoci, ho avuto la sensazione che a livello fisico fossimo in difficoltà a metà del secondo tempo ma poi la squadra è cresciuta, i cambi hanno dato tanto. Mi è bruciato un po' prendere i due gol".

La gestione del momento positivo in casa Bari: "Noi dobbiamo avere lo spirito di una squadra che deve combattere ogni partita e i ragazzi mi sembra che lo stiano facendo in questo momento. Dobbiamo essere bravi a goderci il momento. So cosa vuol dire per Bari questo momento: dopo aver mangiato tanta roba cattiva adesso sta rialzando la testa ed è giusto alzarla con il sorriso, però abbiamo fatto sette partite, ne mancano trentuno e dobbiamo pensare immediatamente alla partita con il Venezia".

Una parentesi sui singoli: "Dorval è partito un po’ timido poi piano piano si è sciolto: è importante che sia stato aiutato da tutti i compagni e che abbia fatto le cose che doveva fare e le ha fatte bene. Antenucci alla sua età rincorre il terzino,  Folorunsho è cresciuto a livello tattico rispetto alle prime giornate, Di Cesare sembra che gli siano ricresciuti i capelli".

La chiosa sul pubblico biancorosso"Bellissimo percepire l’apprezzamento della gente, che io ho percepito anche in momenti in cui la squadra non ha vinto, dedichiamo la vittoria ai nostri tifosi e chiediamo di continuare a starci vicino".