Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Mignani: "Scheidler lavora bene, si sbloccherà. Dobbiamo metterlo nelle condizioni di fare gol"
mercoledì 7 dicembre 2022, 12:05In Primo Piano
di Raffaele Digirolamo
per Tuttobari.com

Mignani: "Scheidler lavora bene, si sbloccherà. Dobbiamo metterlo nelle condizioni di fare gol"

Nella conferenza stampa tenuta in vista della partita contro il Cittadella, il tecnico del Bari Michele Mignani si è soffermato sulla sterilità offensiva: "Credo che sia corretto pensare che più giocatori porti in area e più possibilità hai di creare pericoli. In area puoi arrivarci in molti modi, ad esempio con gli attaccanti o con gli inserimenti dei centrocampisti. In questo momento di attaccanti strutturati abbiamo solo Scheidler. Si cercano soluzioni alternative in funzione delle qualità degli attaccanti".

Su Scheidler: "Il ragazzo lavora bene in settimana, si impegna e vorrebbe fare gol. Quello dell'attaccante è un ruolo difficile, dobbiamo metterlo nelle condizioni di arrivare davanti alla porta, questo a volte non ci riesce. Può essere servito anche con dei cross. Per me ha fatto buone partite, piano piano si sbloccherà e dimostrerà di essere un giocatore importante​​​​​​​".

Ancora sul reparto offensivo: "Ogni attaccante ha le sue caratteristiche, non è nemmeno semplice cambiare il modo di giocare ogni settimana in funzione di chi c'è davanti. A volte non riesci ad essere arrembante come vorresti, noi non lo siamo come ad inizio campionato, ma l'idea di voler fare male all'avversario c'è sempre. Le partite sono lunghe e spesso in equilibrio, se potessimo fare gol al primo minuto lo faremmo".

Il tecnico è tornato sulla sfida contro il Pisa: "Secondo me la squadra è stata dentro la gara per tutti i novanta minuti, vorrei che fossimo più pericolosi in zona gol. Questo ci è un po' mancato, anche se alla fine abbiamo colpito due traverse".