Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / News
Diaw e la profondità, perché l’ex Modena manca al reparto offensivo biancorosso
martedì 20 febbraio 2024, 10:00News
di Sabino Del Latte
per Tuttobari.com

Diaw e la profondità, perché l’ex Modena manca al reparto offensivo biancorosso

La stagione in corso del Bari è stata contraddistinta fin da subito da numerosi infortuni vedi quelli di Ménez, Maiello, Koutsoupias, Maita e Diaw impiegato ad oggi solo in dieci incontri, di cui sei da titolare. L’assenza dell’ex Modena, in virtù delle sue caratteristiche, pesa e non poco sul rendimento dei galletti. Il giocatore di proprietà del Monza è infatti in grado di dettare giocate in profondità capaci di allargare le maglie delle retroguardie avversarie, permettendo così ai centrocampisti molteplici inserimenti.

Manca, quindi, quel dinamismo in grado di rendere meno statico il reparto offensivo che vede in Puscas il principale riferimento. L’attaccante rumeno ha topiche diverse rispetto a Diaw, vedi la prestanza fisica e l’incapacità, a tratti, di svariare su tutto il fronte offensivo. Stesso discorso anche per Nasti, relegato ora al ruolo di comprimario e che mai, soprattutto in situazione di difficoltà, era riuscito a fare reparto da solo.

Mister Iachini pare avere ancora molte frecce nel proprio arco, fra queste quella di Diaw che potrebbe aiutare i propri compagni di squadra nel finale di stagione. Insomma, il suo recupero diventa fondamentale anche alla luce delle peculiarità di Kallon, altro prospetto capace di cambiare le partite e che assieme potrebbero fare la differenza.