Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Bari, scocca l’ora di Lulic. Con Maita ko, il croato deve mettersi in mostra
martedì 20 febbraio 2024, 21:00In Primo Piano
di Antonio Testini
per Tuttobari.com

Bari, scocca l’ora di Lulic. Con Maita ko, il croato deve mettersi in mostra

Arrivato il primo giorno del calciomercato invernale del 2024, Karlo Lulic ha trascorso le prime settimane in biancorosso in attesa. In attesa di ritrovare la forma migliore e in attesa della propria occasione, il centrocampista croato ha raccolto appena 63 minuti in 6 presenze. Il suo minutaggio, però, è in crescendo nelle ultime settimane e ora, complice l’infortunio di Mattia Maita, potrebbe essere scoccata la sua ora.

Con i suoi 187 centimetri, Lulic può garantire al reparto mediano biancorosso la giusta quantità che, abbinata ad una qualità indubbia, può far fare un salto di qualità importante. I pareri che abbiamo raccolto su di lui nelle scorse settimane sembrano essere univoci, nel giudizio positivo. Dal direttore di TuttoFrosinone, Stefano Martini: “È un centrocampista in grado anche di inserirsi, arrivare al limite dell’area e calciare verso la porta. Un centrocampista moderno in grado di abbinare alla quantità la qualità”, passando per colui che l’ha portato in Italia, l’ex diesse della Sampdoria, Carlo Osti, che ci aveva raccontato il suo acquisto: “Ci aveva colpito la sua grande capacità di palleggio e il buon bagaglio tecnico. Sono convito che farà molto bene, il Bari ha fatto un grande acquisto”.  

Ora, dopo le settimane di attesa può e deve essere il suo momento. Contro la Feralpi è arrivato il primo segnale: una sua giocata ha propiziato il calcio di rigore di Sibilli che ha poi deciso la gara. Se il buongiorno si vede dal mattino...