Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / News
Sibilli in fuga, lui il bomber a sorpresa del Bari. Cheddira, Caputo, Galano: cosa dicono i numeri delle scorse stagioni
mercoledì 21 febbraio 2024, 17:00News
di Sabino Del Latte
per Tuttobari.com

Sibilli in fuga, lui il bomber a sorpresa del Bari. Cheddira, Caputo, Galano: cosa dicono i numeri delle scorse stagioni

In un Bari orfano di gente come Cheddira, Folorunsho, Esposito ed Antenucci, a ritagliarsi a sorpresa il ruolo di capocannoniere della squadra è stato Giuseppe Sibilli. Fra le note positive di questo campionato, il calciatore napoletano ha stupito tutti gli addetti ai lavori, stabilendo a quota 9 reti il suo nuovo record personale di reti messe a referto, in precedenza fissato a 5 con la maglia del Pisa.

Almanacchi alla mano, a partire dalla stagione 2011/2012, in otto campionati di cadetteria, il miglior rendimento è stato ristabilito lo scorso anno da Cheddira, con le sue 17 marcature. Ad oggi, Sibilli è riuscito a superare quello dell’annata 2016/2017 di Maniero con 6 centri e ad eguagliare quello di Caputo delle stagioni 2011/2012 e 2012/2013. L'ex Pisa insegue, record di Cheddira a parte, un altro score di Caputo, quello delle 10 marcature del 2014/2015, seguito da quello di Galano delle annate 2013/2014 (11 gol) e 2017/2018 (14 gol). Degno di nota, anche il rendimento dello stesso Maniero della stagione 2015/2016 (13 reti). Insomma, salire sul secondo gradino del podio, ergo arrivare a quota 14 centri, pare essere obiettivo alla portata di Sibilli. Del resto, giunti a questo punto, fermarsi sarebbe un delitto.