Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Magalini e il Bari: ecco i calciatori biancorossi che ha incrociato già durante la sua carriera
lunedì 10 giugno 2024, 17:00In Primo Piano
di Armando Ruggiero
per Tuttobari.com

Magalini e il Bari: ecco i calciatori biancorossi che ha incrociato già durante la sua carriera

Magalini, nella sua lunga carriera da ds, ha incrociato anche il percorso di qualcuno che ha giocato nella stagione scorsa a Bari. Parliamo, per comodità, soltanto dei giocatori che hanno terminato la stagione in Puglia.


Il primo con cui il direttore ha condiviso due anni e mezzo è stato Valerio Di Cesare. Il capitano del Bari, che proprio in queste ore ha annunciato il suo ritiro, dovrebbe ripartire da Bari e affiancare il direttore che verrà. Chissà che non possa essere proprio il veneto.


Magalini è stato a Mantova per ben 7 anni: dal 2003 al 2010. Al primo anno conduce i lombardi in C1 e l'anno dopo a una clamorosa doppia promozione in B. L'anno successivo, la stagione 2005-06, è quello dell'incontro tra il direttore e il difensore romano. Di Cesare arriva a Mantova nel gennaio 2006, a 23 anni, in B. Soltanto due presenze per lui, ma i virgiliani arrivano sino in finale play-off, perdendo contro il Torino, e rischiando la terza promozione in tre anni. L'annata seguente, per Di Cesare, va decisamente meglio. Colleziona 21 presenze suggellate da un gol contro il Rimini. La squadra otterrà un discreto ottavo posto. L'anno dopo si conferma tra i titolari della squadra, mettendo in fila altre 25 presenze e un gol. A fine anno saluta per accasarsi a Vicenza, altra squadra incrociata da Magalini.


Il Mantova,dopo un'altra ottima annata in B, nel 2010 retrocede in Lega Pro e non si iscrive al campionato. E il direttore veneto saluta.
Chissà che ora Magalini e Di Cesare non possano tornare a lavorare insieme, stavolta entrambi fuori dal campo, dopo più di 15 anni.


L'altro giocatore del Bari che ha incrociato la strada di Magalini è stato Diaw. Sfortunata la sua stagione a Bari, condizionata ampiamente dagli infortuni. Solo 2 gol in 12 presenze per lui e ritorno alla base al Monza, in attesa di un nuovo prestito.
Le strade col ds si sono incrociate, brevemente, ai tempi di Vicenza. L'8 Luglio 2021 viene acquistato dai veneti, in prestito, portato lì proprio dal direttore; che però lascerà a novembre dello stesso anno per divergenze con la società, per poi accasarsi, nel luglio successivo, a Catanzaro. La stagione dell'attaccante andrà benino, con 7 gol in 32 presenze.