Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / Serie B
Bari, Mignani: "Concesso nulla al Pisa, peccato non aver vinto ma sono soddisfatto"TUTTOmercatoWEB.com
domenica 4 dicembre 2022, 19:04Serie B
di Marco Pieracci

Bari, Mignani: "Concesso nulla al Pisa, peccato non aver vinto ma sono soddisfatto"

Il tecnico del Bari, Michele Mignani, analizza ai microfoni di Radio Bari il pareggio a reti bianche contro il Pisa: "La valutazione della partita dipende da cosa pensavamo prima. Se fossimo venuti da una vittoria questo pareggio sarebbe stato apprezzato - riporta tuttobari.com - ma io sono soddisfatto dalla voglia di vincere avuta dalla squadra. È vero che siamo stati in superiorità numerica, ma per tutto il secondo tempo l'inerzia è stata dalla nostra. A volte la palla non entra, ma non abbiamo concesso nulla al Pisa".

Squadra migliorata con i cambi?
"Avevamo spazi e non riuscivamo a sfruttarli, mettere gente fresca in grado di attaccarli poteva dare qualcosa in più. Scheidler e Antenucci erano stanchi, quando fai i cambi devi tenere conto di tante situazioni, togliendo i due attaccanti avevo paura di perdere centimetri sulle palle inattive, per questo ho messo Benedetti e Salcedo. Hanno dato vivacità".

C'è rammarico per il risultato?
"Nel calcio ci sono tanti modi per cercare di far male agli avversari, poi ogni partita è diversa dall'altra. Peccato non aver vinto, ma i ragazzi sono stati bravi, l'atteggiamento va riconosciuto. La sterilità offensiva? Penso che la squadra debba avere equilibrio, questo non significa però aspettare gli eventi. Oggi ho visto una formazione che dal primo minuto ha provato a far male, nel primo tempo abbiamo sbagliato troppo mentre nella ripresa siamo arrivati spesso nell'area avversaria".

Cosa serve per restare in alto?
"In questo campionato basta poco per salire e scendere in classifica, noi dobbiamo dare continuità alle prestazioni. La stagione è lunga, ci sono periodi in cui incontri squadre più o meno in forma. Ogni domenica bisogna prendere quello che raccogli, cercando di crescere e migliorare".