Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / Serie B
Bari, Ricci: "Ieri mi sono commosso. Di Cesare? Spero possa restare con noi"TUTTO mercato WEB
© foto di claudia.marrone
venerdì 24 maggio 2024, 23:19Serie B
di Daniel Uccellieri

Bari, Ricci: "Ieri mi sono commosso. Di Cesare? Spero possa restare con noi"

Giacomo Ricci, terzino del Bari a segno ieri nella vittoria dei pugliesi nel playout con la Ternana, è stato intervistato da Cronache di Spogliatoio: Al fischio finale mi sono commosso: Bari non meritava la retrocessione. Abbiamo fatto il minimo. Il gol preso all'andata in casa contro la Ternana ci aveva tagliato le gambe: subire il pare davanti a 35mila tifosi e sapere di andare in trasferta a giocarsi tutto dopo una settimana non è semplice, ma in ognuno di noi ho visto la voglia di salvarsi".

Il gol? "Per me un gol nella finale era un sogno. La mattina me l'ero immaginato: avevo pensato a come sarebbe stato segnare e all'esultanza. Dopo il gol non ho capito più niente, non mi sembrava vero. E' da quando gioco a calcio che voglio arrivare in Serie A: ora mi piacerebbe farlo con il Bari".

La piazza di Bari e i playoff dell'anno scorso? "Giocare un play-out con 35mila tifosi è una cosa che può succedere solo a Bari, ora voglio arrivare in Serie A con questi colori. Ho fotografato in testa l'immagine delle 60mila persone al San Nicola per il play-off dello scorso anno. Ricordo l'entusiasmo che c'era, la città in festa tutti i giorni. E' rimasta una cicatrice bella grossa su tutti noi: dopo una stagione stupenda come quella dello scorso anno, perdere la Sere A a due minuti dalla fine non è stato semplice".


La stagione? "Ci siamo ritrovati in ritiro dopo 20 giorni tutti molto delusi e dispiaciuti. Abbiamo subito il contraccolpo finendo in un vortice di difficoltà. Nessuno se lo aspettava: la nostra squadra non era costruita per fare un campionato di questo genere. Ma quando ti trovi lì dentro, è troppo tardi ormai ed è complicato uscirne".

Di Cesare?: "Valerio è un punto di riferimento per noi e per Bari. Buona parte della salvezza è passata da lui. Ci ha tenuto a galla. Gli ho detto: 'Per l'età che hai, sembri un ragazzino'. Spero resti un altro anno", le sue parole riportate da TuttoBari.com