Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / benevento / Campionato
La Strega c'è e supera il Taranto 2-1!
giovedì 21 settembre 2023, 20:25Campionato
di Claudio Donato
per Tuttobenevento.it

La Strega c'è e supera il Taranto 2-1!

La quarta giornata del campionato di serie C coincide con il primo turno infrasettimanale che mette di fronte Benevento e Taranto. Nella Strega si rivedono Ciano e Sorrentino che si accomodano in panchina. Restano ancora fuori per infortunio Meccariello, Perlingieri, Agazzi e Improta, ma si rivede Capellini che rientra dalla squalifica. Nella squadra jonica è assente Cianci per squalifica.

Questi i due schieramenti iniziali:

la Strega si affida a Paleari in porta, Berra, Capellini e Pastina in difesa. A centrocampo Karic, Talia, Pinato e Benedetti con Tello alle spalle di Don Bolsius e dell' italo-argentino Ferrante. A disp.: Nunziante, Manfredini, El Kaouakibi, Alfieri, Masciangelo, Kubica, Marotta, Ciano, Simonetti, Rillo, Viscardi, Sorrentino, Terranova, Carfora, Ciciretti. All.: Andreoletti

Il Taranto risponde con Vannucchi in porta, difesa a tre con Heinz, Antonini ed Enrici. In mediana Mastromonaco, Romano, Calvano, Zonta, Ferrara. In attacco Kanouté, Samele. A disp.: Loliva, Di Serio, De Santis, Riggio, Bifulco, Panico, Kondaj, Hysaj, Papaserio, Fiorani, Capone, Orlando, Fabbro. All.: Capuano

Arbitra il signor Ancora Andrea di Roma 1

La gara

Paleari al 14' chiude un'incursione di Kanouté che entra in area di rigore e conclude sul primo palo. Risposta del Benevento al 23' con un tiro di Ferrante deviato in angolo. Arriva il vantaggio al 24': sul corner di Benedetti è Berra a colpire di testa e sul pallone che staziona in area è Ferrante il più lesto di tutti a calciare a rete.

Il gol ha dato maggiore spinta alla Strega. Al 44' il raddoppio di Karic, rapido ad approfittare di una respinta corta di Vannucchi sul precedente tiro di Pinato. L' arbitro concede tre minuti di recupero nei quali prova il tiro Talia che impegna il portiere del Taranto. Negli ospiti viene ammonito Romano al 48'. Il Benevento va al riposo in meritato vantaggio. La squadra di Andreoletti ha tenuto bene il campo, mostrando quella cinicità che alcune volte era mancata.

Nel secondo tempo il Taranto richiama in panchina Romano, Zonta, Samele e Ferrara ed entrano Fiorano, Fabbro, Bifulco e Panico. Altra azione pericolosa del Benevento: al 46' punizione di Tello e su una rovesciata di Talia il pallone arriva a Pinato che conclude in maniera imprecisa. Taranto costretto ad alzare il baricentro e si espone alle pericolose ripartenze del Benevento.

Conclusione pericolosa di Ferrante al 57' ma il pallone sfiora di pochissimo la traversa. Sostituzione del Benevento: al 58' esce Bolsius ed entra Carfora. Ancora un cambio nella Strega al 64': entra Simonetti ed esce Pinato. Anche il Taranto manda in campo Orlando al posto di Kanouté al 65'. Accorcia le distanze il Taranto al 75': sugli sviluppi di una punizione di Orlando è Antonini a svettare di testa e a riaprire la gara.

Occasione per Karic al 76' ma il centrocampista si intestardisce troppo dopo essersi liberato di un avversario e perde l' attimo propizio con il pallone che viene deviato in angolo. All' 84' nel Benevento entrano El Kaouakibi e Marotta al posto di Karic e Ferrante. In ripartenza il Taranto ci prova con un tiro di Orlando all' 86' che termina alto di poco. Giallo per Berra all' 88'. Concessi quattro minuti di recupero nei quali vengono ammoniti Enrici e Fabbro per il Taranto ed El Kaouakibi nel Benevento. Il match termina con una vittoria importantissima. Il Benevento dimostra di esserci. Vince e convince.