Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / benevento / Serie C
FOCUS TMW - La Top 11 del Girone C di Serie C: la tripletta di Murano condanna la TurrisTUTTO mercato WEB
Murano (maglia bianca)
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 27 settembre 2023, 07:10Serie C
di Luca Esposito

FOCUS TMW - La Top 11 del Girone C di Serie C: la tripletta di Murano condanna la Turris

E’ andata in archivio la 5^ giornata nel Girone C di Serie C. Questi i risultati:
Avellino-Monopoli 4-0
Crotone-Sorrento 1-0
Potenza-Casertana 1-1
Virtus Francavilla-ACR Messina 1-0
Audace Cerignola-Juve Stabia
Brindisi-Benevento 0-1
Catania-Foggia 0-2
Giugliano-Latina 0-3
Monterosi-Taranto 2-3
Turris-Picerno 1-3

Di seguito la TOP 11 di TuttoMercatoWeb.com che opta per il 4-3-1-2:


Paleari (Benevento): cosa ci faccia in Lega Pro un portiere che potrebbe far bella figura anche in A è uno dei misteri del calcio, allo stesso tempo anche una bella favola visto che ha preferito restare per riscattare l'amara retrocessione piuttosto che abbandonare la nave. Valore aggiunto, anche a Brindisi si è fatto trovare pronto.
Rocchi (Latina): Del Sole inventa e lui in spaccata insacca, fotografia perfetta dell'ottimo momento di forma di una squadra che, in Campania, aveva già vinto qualche settimana fa ad Avellino. Schema eseguito perfettamente e vittoria schiacciante sul Giugliano.
Antonini Lui (Taranto): settimana dopo settimana stiamo capendo perchè squadre di categoria superiore abbiano messo gli occhi su di lui. Segna la rete del vantaggio confermandosi difensore goleador.
Martinelli (Cerignola): la Juve Stabia ha segnato tanti gol in quest'avvio di stagione occupando le primissime posizioni della classifica, stavolta però è sbattuta su un autentico muro eretto dal forte centrale gialloblu.
Baldi (Juve Stabia): vespe a secco di gol, ma uno 0-0 in campo esterno non è mai risultato da buttare. Tutti d'accordo: è stato il migliore del pacchetto arretrato. Concentrazione, senso della posizione e qualche intervento risolutivo sulle palle inattive a sfavore.
Biondi (Francavilla): a referto il gol è di Artistico, ma c'è tanto della sua bravura dietro la vittoria sul Messina. Assist perfetto per il centravanti dopo una splendida azione personale e palma di migliore in campo attribuitagli all'unanimità.
Marino (Foggia): quello di Catania è sempre campo caldissimo e ostico per tutti, il Foggia però riscatta un'ultima prova opaca e vince per 2-0 grazie alla giocata vincente del centrocampista. Scelta azzeccata del bravo Cudini.
Armellino (Avellino): batte Perina di testa e segna il gol del 3-0 in avvio ripresa che consente agli irpini di scacciare i fantasmi e di respingere al mittente i timidi tentativi di reazione del Monopoli.
Curcio (Casertana): altro bel gol per il fantasista dei falchetti che, in veste di trequartista, riesce sempre ad inventare la giocata giusta e a creare la superiorità numerica. C'è chi dice sia stato il vero colpo di tutta la Lega Pro, di fatto sta dimostrando di essere un eccellente valore aggiunto.
Patierno (Avellino): qualche mugugno prematuro e ingeneroso aveva accompagnato le sue prime uscite con la maglia biancoverde, come se poi passare da una piazza tranquilla a un contesto caldo e passionale come Avellino sia semplicissimo. Ma chi è abituato a realizzare gol non dimentica certo come si fa, soprattutto ora che il baricentro è più alto e si bada di più alla fase offensiva. Era solo questione di tempo.
Murano (Picerno): "Mi aspetto una gara piena di gol, speriamo che i nostri siano più di quelli degli avversari" aveva detto il mister prima della gara, in effetti le cose sono andate bene soprattutto grazie alla super serata dell'attaccante. Porta a casa il pallone con una tripletta spettacolare, di pregevole fattura.
Matteo Andreoletti (Benevento): temeva l'assenza dei tifosi, non la seconda gara in pochi giorni. La sua squadra ha bisogno di giocare il più possibile per calarsi nella realtà della categoria. Ci riuscisse, sarebbe autorevole candidata per la promozione diretta, anche grazie a vittorie "sporche" come quella di Brindisi.