Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bologna / Serie A
Bologna, Bonifazi: "Il ritardo con Mihajlovic? Può capitare, non voglio passare come lavativo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 4 dicembre 2022, 12:00Serie A
di Alessandra Stefanelli

Bologna, Bonifazi: "Il ritardo con Mihajlovic? Può capitare, non voglio passare come lavativo"

Il difensore del Bologna Kevin Bonifazi è intervenuto ai microfoni de Il Resto Del Carlino, analizzato il momento vissuto dopo l’infortunio: “Sto meglio, ho lavorato tanto in vacanza. Mi hanno lasciato un programma con cui sono riuscito a tenere il tono muscolare. Questa settimana me la sono presa in più per evitare ricadute, ma conto di rientrare in gruppo da domani”.

Sul ritardo all'allenamento con Sinisa Mihajlovic: “Sfido chiunque a fermare cento persone per strada e chiedere loro: in un anno sei arrivato mai in ritardo di dieci minuti? Se tutti e cento rispondono di no, allora io prendo, mi metto in ginocchio e chiedo scusa a tutti. Può capitare invece: il garage non si apre, un’auto parcheggiata davanti, trovi più traffico. Purtroppo o per fortuna, abbiamo regole molto serrate e quando sbagliamo, sembra che abbiamo ucciso qualcuno. Io ho accettato l’esclusione (col Verona ai tempi di Sinisa, ndr) senza contestare, certo mi è dispiaciuto perché potevo giocare. Ma da lì a passare come un lavativo, una brutta persona, c’è di mezzo un mondo. Tutti i giorni vengo prima e vado via dopo, ma non conta perché è il mio dovere e mi sta bene. Non voglio una medaglia, ma neanche essere crocefisso. Si tratta di un imprevisto, una volta, fossero anche due, un anno è lungo. Può succedere.”