Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bologna / I fatti del giorno
Il Bologna va a Verona con un solo obiettivo: confermare il quarto posto, magari in solitariaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 23 febbraio 2024, 00:38I fatti del giorno
di Simone Lorini

Il Bologna va a Verona con un solo obiettivo: confermare il quarto posto, magari in solitaria

Occasione preziosissima per il Bologna, che nell'anticipo del venerdì della 26^ giornata di Serie A avrà la chance di issarsi in solitaria al quarto posto in solitaria, chiaramente con due partite di vantaggio sull'Atalanta, che oltre alla sfida del prossimo weekend dovrà anche recuperare la gara contro l'Inter il 28 febbraio prossimo. Nella conferenza stampa di vigilia della sfida contro l'Hellas Verona, il tecnico del Bologna, Thiago Motta, ha parlato anche della raccolta firme a lui intitolata da parte dei tifosi chiamata "Thiago resta con noi" "Ringrazio tantissimo i tifosi per il loro affetto e in particolare Giovanni Bertelli. Sono però sicuro che loro come noi pensano a domani, a fare una bella prestazione contro il Verona".

Sull'abilità del Bologna di affondare nella ripresa.
"Dipende anche dalle caratteristiche degli avversari. L'ultima è stata la Lazio che tre giorni prima aveva vinto contro il Bayern Monaco. Nel primo tempo hanno giocato tantissimo sui nostri errori e gli abbiamo concesso qualcosa. Poi però grazie al lavoro di squadra siamo riusciti a rimanere in partita e nel secondo tempo abbiamo fatto meglio perché la gara si è aperta di più e noi siamo cresciuti molto meritando la vittoria. Non credo che sia un caso questo numero relativo ai secondi tempi, ma come dico sempre ogni partita ha la sua storia. Di certo noi cerchiamo di approfittare ogni volta che il nostro avversario si apre".


Di fronte ci sarà tuttavia un Verona pronto a combattere. A Marco Baroni, trainer degli scaligeri, i complimenti non bastano: "Fanno piacere ma io li giro ai ragazzi, alla squadra, sono loro che stanno facendo le prestazioni, siamo stati dentro al nostro obiettivo non facendoci destabilizzare da ciò che c'era intorno, adesso non possiamo distrarci, arriveranno partite sempre più decisive alle quali dovremmo arrivare pronti. Servono i tre punti? Con la Juventus sarebbe bastato gestire meglio i minuti dopo il goal, abbiamo subìto due goal evitabili, abbiamo regalato qualcosa che non puoi regalare se vuoi vincere pur avendo giocato bene. Sta tutto lì dentro, la mia attenzione è rivolta solo a quello, dobbiamo vincere partite".