Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / cagliari / News
Sanna: "L'esordio di Mutandwa è uno stimolo per i ragazzi della Primavera"TUTTO mercato WEB
© foto di Luca Di Leonardo
martedì 5 marzo 2024, 15:00News
di Paola Pascalis
per Tuttocagliari.net

Sanna: "L'esordio di Mutandwa è uno stimolo per i ragazzi della Primavera"

Vittorio Sanna ha parlato del Cagliari a Radio Super Sound. Di seguito quanto sintetizzato da TuttoCagliari: "Si dice che una rondine non fa primavera, ma l'esordio di Mutandwa con il Cagliari è qualcosa di più per la Primavera rossoblù: è qualcosa di stimolante per tutti i ragazzi che ci sono e che sognano di diventare dei calciatori professionisti. Alcuni lo hanno già e sono già al vertice della propria squadra, ma anche all'imbocco di una carriera che sta per iniziare. Ma la prospettiva e l'idea che il sogno sia possibile è uno stimolo in più per questi ragazzi che hanno fatto mille sacrifici e pensano di essere ormai ad un passo dal sogno, ma devono anche capire che non tutti potranno coronarlo. Il loro percorso non va visto come fosse un fallimento, ma va visto come tutto quello che serve nella vita per riuscire ad arrivare: lo spirito di sacrificio, il tempo, la perseveranza, le difficoltà da superare, gli infortuni, i momenti bui.

Tutte queste cose fanno lo sport. E' importante che un ragazzo sappia dall'inizio che il suo sogno passa attraverso un percorso e quel suo sogno, se per caso non va, è comunque un arricchimento personale. Sapere di poter arrivare in prima squadra è un motivo di rassicurazione. Bisogna continuare a crescere e non pensare di aver fallito: il fallimento nello sport non esiste, esiste il miglioramento e il fatto di riuscire o meno".