Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / cagliari / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 17 maggioTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 18 maggio 2022, 01:00Serie A
di Michele Pavese

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 17 maggio

LA JUVE FA SUL SERIO PER PERISIC MA L'INTER RILANCIA. QUASI FATTA PER DI MARIA, DE LIGT POTREBBE RINNOVARE. DYBALA, LA ROMA È L'UNICA OPZIONE IN ITALIA. NAPOLI VERSO LA RIVOLUZIONE: VIA GHOULAM (LAZIO), MERTENS, OSPINA (REAL) E FABIAN RUIZ. ANCHE ZIELINSKI SULLA LISTA DEI PARTENTI, ARRIVANO NANDEZ E BARAK? IL MILAN PENSA A CRISTANTE, ROMAGNOLI PIACE AL BARCELLONA. GENOA, GASPERINI SOGNO IMPOSSIBILE. IL LECCE HA UN NUOVO AD: È MENCUCCI. IACHINI-CAGLIARI, PRIMI SEGNALI. JOAO PEDRO MEDITA L'ADDIO. TORINO, DOPO BREKALO ANCHE PRAET RISCHIA DI SALUTARE.

L'Inter non molla le speranze di trattenere Ivan Perisic. Nonostante l'offerta della Juventus (6 milioni a stagione per due anni con opzione per un terzo), il club nerazzurro tenterà un nuovo approccio per arrivare al rinnovo del croato. In particolare, a fine stagione la dirigenza e l'entourage del giocatore si vedranno nuovamente e la società metterà sul piatto un leggero rilancio rispetto all'offerta iniziale, senza discostarsene in maniera particolarmente rilevante.

Angel Di Maria e la Juventus sono sempre più vicini. L'esterno 34enne ha deciso di dire addio al Paris Saint-Germain e di restare in Europa. Tra le ipotesi che c'erano sul tavolo del Fideo anche quella dal passato, il Benfica, ma la trattativa nata con la Juve ha avuto da subito presupposti positivi.

Non c'era soltanto Paul Pogba al centro del summit di ieri tra la Juventus e Rafaela Pimenta: le parti hanno discusso anche di Matthijs de Ligt. Il centrale olandese, ovvero il giocatore più pagato nella rosa bianconera, ha ora un ingaggio fino al 2024 ma le parti hanno discusso di un prolungamento fino all'estate del 2026.

La Roma sarebbe pole position per Paulo Dybala, dopo la chiusura all'Inter. Mourinho avrebbe dato il suo ok e a Dybala trasferirsi nella Capitale consentirebbe di evitare il delicato salto in nerazzurro (come ha anche "promesso ai tifosi). Restano in piedi ipotesi estere, ma al momento non molto concrete.

Il Napoli studia già un'alternativa a Fabian Ruiz: con il centrocampista, che è in scadenza a giugno 2024, ci sarà il rinnovo o l’addio. In caso di cessione il Napoli si fionderebbe su Mattias Svanberg, centrocampista classe '99 del Bologna. Anche Dries Mertens e David Ospina possono fare le valigie: il belga è a fine contratto, il portiere piace al Real di Ancelotti. In dubbio anche la permanenza di Zielinski, mentre arriverà il riscatto di Zambo Anguissa e piacciono Nandez e Barak.

Non solo la Juventus, anche il Milan pensa a Bryan Cristante in vista della prossima stagione. Nonostante non sia stata avviata ancora una vera e propria trattativa, i rossoneri stanno valutando il possibile ritorno del centrocampista, che ha vestito la maglia del club di via Aldo Rossi fin dalle giovanili. La pista è già stata sondata con l'agente del calciatore ma la Roma, proprietaria del cartellino, non lo cederà a cuor leggero, visto anche che Cristante ha il contratto in scadenza nel 2024. L'attuale stipendio del giocatore è di 1,8 milioni a stagione.
Intanto arrivano ulteriori conferme dalla Catalogna sull'interesse del Barcellona per Alessio Romagnoli. Xavi ha richiesto un centrale difensivo mancino e il difensore soddisfa i requisiti; in più, sarebbe un affare considerando che è in scadenza di contratto. Il club, che ha già ingaggiato Andreas Christensen e avrà in rosa Piqué, Araujo ed Eric Garcia, dovrà pertanto pensare a sfoltire la batteria dei difensori, cedendo Lenglet e Umtiti. L'alternativa è Lisandro Martinez, argentino che si è messo in mostra all'Ajax.

A pochi giorni dalla retrocessione matematica, in casa Genoa è già partita la programmazione per la prossima stagione: il presidente Alberto Zangrillo pretende garanzie e avrebbe un piano ambizioso per rilanciare il Grifone: Gasperini in panchina e Capozucca come direttore sportivo, un tandem spesso vincente in rossoblù. Inutile dire che sarebbe molto complicato convincere il tecnico dell'Atalanta ad accettare di ripartire dalla Serie B, quasi utopico: il mister di Grugliasco, anche in caso di addio alla Dea, avrebbe tante offerte in Italia e in Europa.

Lazio a caccia di rinforzi per la prossima stagione. Si lavora per Ghoulam, accelerata per arrivare all’accordo. Il club biancoceleste però non si ferma qui: trattativa in corso per il centrocampista dello Shakthar Donetsk, Marcos Antonio.

Questa mattina, presso la sala stampa dello stadio Via del Mare, il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, ha presentato il nuovo amministratore delegato del club, Sandro Mencucci. Erano presenti il direttore generale dell'area amministrativa Giuseppe Mercadante e la direttrice dell'area finanziaria Chiara Carrozzo.

Si complica la conferma di Dennis Praet: il belga è ritenuto un tassello fondamentale per il prossimo Toro e Vagnati lavora per rinnovare il prestito, inserendo un obbligo di riscatto. La disponibilità del Leicester è però subordinata alla possibilità di trovare un potenziale acquirente disposto a rilevarne fin dall’estate il cartellino. Non resteranno invece Josip Brekalo (l'agente oggi ha spiegato che dietro il rifiuto del croato di continuare l'avventura granata c'è il desiderio di giocare la Champions) e Marko Pjaca, i cui continui infortuni scoraggiano la società piemontese.

Separatosi dal Parma, Beppe Iachini potrebbe trovare presto una nuova collocazione. L’allenatore marchigiano è un’idea del Cagliari. Una possibilità che può diventare qualcosa di più nelle prossime settimane. I sardi, intanto, potrebbero perdere capitan Joao Pedro: dal 2014 nell'isola, l'italo-brasiliano (gli resta solo un anno di contratto) potrebbe lasciare qualora arrivi la retrocessione.