Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / cesena / Campionato
Viali controcorrente: “Paradossalmente è più facile partire da sfavorito”
venerdì 07 maggio 2021 18:30Campionato
di Giacomo Giunchi
per Tuttocesena.it

Viali controcorrente: “Paradossalmente è più facile partire da sfavorito”

Il tecnico del Cesena ha presentato così la sfida del primo turno playoff che vedrà il Cesena fronteggiare il Mantova. Viali ha inoltre fissato un obiettivo alla portata: la fase nazionale.

Ci siamo. Dopo due stagioni di promozioni e di stalli, finalmente il Cesena ha la concreta possibilità di lottare per tornare in Serie B. Domani i bianconeri dovranno vedersela al Manuzzi contro il Mantova in un match secco, nel quale il passaggio del turno dei playoff potrà essere messo in cassaforte anche grazie ad un pareggio. Proprio su ciò si è esposto mister William Viali, che nella conferenza stampa di stamane ha ribadito: “Anche se abbiamo due risultati utili su tre disponibili, per me rimane una partita normale e dirò alla squadra di giocare come se non ci fosse questo doppio risultato disponibile. Ho giocato due partite dei playoff avendo sempre lo svantaggio del risultato e per assurdo sotto l’aspetto nervoso è più semplice partire da sfavorito. La squadra comunque è molto entusiasta, ho cercato di cavalcare questo aspetto in settimana. Noi non possiamo permetterci di fare i conti; abbiamo sempre dimostrato, sin dal primo giorno, di poter disputare le partite migliori superando i nostri limiti. Sarà importante anche non sovraccaricarci di responsabilità”.

In seguito, il tecnico bianconero ha analizzato i due precedenti di questa stagione contro i virgiliani, dichiarando: “Contro il Mantova, nella partita d’andata abbiamo giocato un tempo a testa, ma noi siamo riusciti a sfruttare meglio le situazioni, ottenendo la vittoria finale. Anche nel ritorno c’è stato un grande equilibrio, sebbene noi avessimo molto meno ritmo nelle gambe, dato che eravamo alla fine del tour de force e la brillantezza ci mancava. Comunque, domani si incontreranno due squadre che si assomigliano e che proveranno a fare la partita; mi aspetto un Mantova sciolto e coraggioso. Loro hanno una fase offensiva molto importante; il 70% dei gol provengono proprio dall’attacco. Il loro gioco è molto focalizzato sui tre giocatori offensivi”.

Successivamente, Viali ha raccontato anche le proprie passate esperienze ai playoff, oltre a svelare anche quale sarà l’obiettivo del Cesena in caso di passaggio del turno: “I miei ultimi playoff? Con il Novara vincemmo a Siena avendo lo svantaggio. In quella successiva andammo ad Arezzo, finì 2-2 e per poco non passammo il turno, sfiorando il 2-3 nel finale di gara. Nei finali di queste partite può succedere di tutto. Noi dovremo essere bravi a saper convivere con ogni situazione del match. Il mio obiettivo personale, qualora dovessimo passare il turno domani sera, sarebbe ovviamente quello di raggiungere la fase nazionale, che mi mancò per un soffio due anni fa. Ma ora pensiamo a sabato”.

Il tecnico lombardo si è poi soffermato sull’aspetto mentale che il Cesena dovrà avere nel match di domani, citando anche il fattore ‘mancanza di pubblico’ all’Orogel Stadium: “L’aspetto nervoso e motivazionale farà sicuramente la differenza. Da quando la squadra è tornata ad allenarsi costantemente ho notato una grande ed immediata crescita, anche contro l’Imolese, dove ho rivisto la mia squadra come la conoscevo, ma lì eravamo mancati in certe situazioni. Comunque arriviamo bene alla partita. Il pubblico? Domani mancherà moltissimo. Se avessimo giocato un match del genere con lo stadio aperto, avremmo avuto una grande spinta in più. Speriamo che i tifosi possano tornare il prima possibile”.

Infine, l’allenatore bianconero si è soffermato sulla formazione che scenderà in campo contro il Mantova, citando anche qualche possibile panchinaro e titolare… “I quattro diffidati rimasti in panchina contro l’Arezzo torneranno disponibili; starà a me poi scegliere se farli giocare o meno. La partita di domenica mi ha aiutato a rimettere in pista giocatori che ultimamente stanno giocando meno, quindi ho l’imbarazzo della scelta. Quasi tutti i giocatori sono in ottime condizioni sia sotto l’aspetto fisico che mentale. Sono sereno. La formazione? Ho le idee chiare… ma ho più ballottaggi, deciderò domattina. Russini inoltre ha avuto un fastidio che gli ha sporcato la settimana, ma sono fiducioso di poterlo avere a disposizione. Ardizzone? Abbiamo recuperato un giocatore molto importante sotto l’aspetto tecnico-tattico e d’esperienza, dato che ha vinto campionati e playoff di Serie C. Non ha ancora i novanta minuti sulle gambe, ma magari domani potrebbe anche giocare titolare… A inizio stagione non sapevamo se avremmo disputato questo tipo di partite, ma è chiaro che la speranza c’era ed eravamo convinti di farcela. Ogni giocatore disponibile sogna di giocare domani sera. La componente emotiva ci darà un grande trasporto”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000