Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fantacalcio / Borsino di TFC
Fantacalcio, UDINESE: LE PRIME PAROLE DI SOTTILTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
martedì 5 luglio 2022, 01:28Borsino di TFC
di Redazione Tuttofantacalcio
per Tuttofantacalcio.it
fonte Gianni Rendina

Fantacalcio, UDINESE: LE PRIME PAROLE DI SOTTIL

Le prime dichiarazioni del nuovo mister dell'Udinese Andrea Sottil

Prime parole da neo allenatore dell'Udinese di Andrea Sottil.

"Nei quattro anni in cui ho giocato all’Udinese ho provato grandissime emozioni. Tornarci da allenatore è una sensazione bellissima. C’è tutto quello di cui ho bisogno per lavorare".

"Devi avere intelligenza e metterti a disposizione dei giocatori che hai, sono loro che ti indicano la strada tattica. Per me non è un problema, un allenatore oggi deve saper interpretare più moduli e varianti tattiche. La difesa a quattro è un'altra cosa rispetto a quella a tre, ma i principi sono gli stessi. Non sono un allenatore che si fossilizza su un sistema di gioco, anche perché quando vieni a Udine devi conoscere la filosofia del club. Io questa filosofia l’ho sposata da giocatore e da allenatore e non ho problemi con la difesa a tre, anche perché ho tanti calciatori che ci giocano da anni”.

"Nonostante i ritorni ai rispettivi club di Pablo Marì e Nehuén Pérez non sono assolutamente preoccupato, la proprietà è sempre attenta e sostituiremo i giocatori che sono andati via con altri di assoluto livello”.

"Ci sono giocatori che alzano il livello qualitativo, come Pereyra e Deulofeu, ma sono tutti bravi, anche i giovani lo hanno dimostrato di grande qualità e avvenire. Non vedo l’ora di allenarli seriamente, di entrare dentro lo spogliatoio e portarli dove voglio in classifica". Attenzione anche a Beto, “dotato di grandissimo talento, struttura importante e accelerazioni pazzesche. È un giocatore che può fare tanti gol e con grande predisposizione al lavoro. Perfezionando delle situazioni tecnico-tattiche e imparando a controllare la sua grande forza può diventare un top player a livello europeo”.

Le tante amichevoli che aspettano i bianconeri: “Per dare minutaggio a tutta la rosa. Le doppie amichevoli mi permettono di far ruotare meglio i giocatori con rotazioni da 60 e 30 minuti, in modo da arrivare al primo impegno ufficiale di Coppa Italia con una squadra pronta, con un minutaggio vero. Altrimenti il rischio è non trovare la gamba giusta, il ritmo giusto. Anche perché il campionato inizia subito forte