Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / Ex viola
RIBERY, Sogno di allenare. Su Vlahovic e Firenze...TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
mercoledì 18 maggio 2022, 12:36Ex viola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

RIBERY, Sogno di allenare. Su Vlahovic e Firenze...

L'ex fantasista della Fiorentina Franck Ribery ha rilasciato un'intervista a DAZN nella quale si è soffermato anche sulla sua parentesi a Firenze. Queste le sue parole: "Alla Fiorentina ho dato il massimo. In Italia ho avuto il piacere di conoscere Firenze e anche il sud. Lo spirito italiano mi piace davvero tanto".

Uno dei momenti più iconici con la maglia viola è stato la standing-ovation ricevuta a San Siro nella vittoria per 3-1 sul Milan, che lui ha voluto così commentare: "Fu bellissimo, anche perché San Siro ha avuto tanti grandi campioni. Mi ha toccato e fatto tanto piacere, è stato un momento indimenticabile".

Gli è stato chiesto poi cosa ha intenzione di fare in ottica prossima stagione e se avesse mai pensato di allenare in futuro: "Non so ancora cosa farò il prossimo anno, ma finché potrò dare qualcosa ai tifosi continuerò a giocare. Però il ruolo dell’allenatore mi piace, amo stare vicino ai giocatori come ho fatto un po’ negli ultimi 5-6 anni, soprattutto qui alla Salernitana ma anche a Firenze".

Infine, ha voluto spendere due parole sui giovani, e su ciò che pensa di Dusan Vlahovic, suo ex compagno in viola: "Mi piacciono i giovani quando sono intelligenti, quando ci credono, quando lavorano e hanno fame. Ne ho conosciuti tanti di talento, ma senza grinta. Io ai giovani cerco sempre di dare una mano e di aiutarli a diventare campioni. Dusan ha la mentalità giusta, è uno che lavora duro".