Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / Ex viola
GALLI, Vicario è un punto interrogativo. Italiano...TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 23 maggio 2022, 13:13Ex viola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it
fonte Lady Radio

GALLI, Vicario è un punto interrogativo. Italiano...

Giovanni Galli, ex portiere della Fiorentina, è intervenuto per parlare dei temi legati ai viola, a cominciare dal mancato riscatto di Lucas Torreira: "È stato un fulmine a ciel sereno perché sembrava che ci fosse la volontà di riscattarlo, magari cercando di risparmiare qualcosa e poi fare il contratto al giocatore. Una chiusura così drastica fa capire diverse cose ed il dispiacere è soprattutto perché credo che Pradè si sia speso su di lui e non poco. In primo luogo perché erano due anni che non giocava e lui, dopo delle difficoltà iniziali, ha preso ritmi, tempi ed ha fatto il suo record di gol. Comincio a far fatica a capire tutto ciò che è stato detto durante l'anno nei suoi confronti, a meno che le prestazioni di Amrabat abbiano fatto saltare il banco. Un'altra opzione può essere quella di aver trovato un giovane più forte, ma non lo so".

La squadra è da ricostruire?
"Le valutazioni vanno fatte, hanno avuto tutto il tempo per pensare all'eventualità di una qualificazione in Europa e mi auguro che ci sia un passo in avanti riguardo ai giocatori, anche se non mi sento di non ringraziarli tutti. Abbiamo raddoppiato il numero delle partite vinte, ma ne abbiamo perse soltanto due in meno... L'augurio è che si vada a prendere giocatori per essere competitivi in Italia e per prendere gli spunti dall'Europa. La Conference non sarà l'obiettivo, ma deve servire per la gestione: per Italiano, per i giocatori e un po' per tutti".

Cosa ne pensa del summit con Italiano?
"Mi sembra un incubo... Ci si riaggiorna tra 40 giorni? Cambia il mondo. Ci si riaggiorna, ma in base a cosa? Mi auguro che ci sia collaborazione tra le parti perché sennò sarebbe un problema. Le polemiche vorrei farle sui dati di fatto".

Di Amrabat cosa pensa?
"Il primo anno non è andato bene, questo così così, adesso con il gioco di Italiano si è velocizzato un po' però non sono per prendere e buttare a mare tutto. Si può recuperare, può tornare utile. Se devi alzare l'asticella non puoi mandare via tutti".

Vicario investimento giusto?
"A Empoli ha fatto i miracoli, ma devo fare una riflessione. Non ho niente contro di lui perché mi piace strutturalmente, come sta in porta, però è il primo campionato che fa, è del '96, pensate se fosse un centravanti che aveva fatto 15 gol. Si ha a volte delle valutazioni che a seconda dell'ondata, positiva o negativa, si giudica. Ha dimostrato cose importanti, ma la maglia della Fiorentina pesa: è un punto interrogativo".

Che idea si è fatto di Lucca?
"Lucca ha qualità importanti, ha un fisico al di fuori di quello che siamo stati abituati a vedere, deve riempirsi muscolarmente, ma in prospettiva può diventare importante. Non devono essere i 2/3 milioni a bloccare un'operazione che è un investimento se lo hai seguito".

E di Gollini?
"Non mi riempie la fantasia... Grandi parate e prestazioni un po' sottotono. C'è di meglio".