Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
GOLLINI PUÒ GIÀ PARTIRE. LA PALLA ORA IN MANO AL PORTIERETUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini
venerdì 2 dicembre 2022, 16:00Notizie di FV
di Giacomo A. Galassi
per Firenzeviola.it

GOLLINI PUÒ GIÀ PARTIRE. LA PALLA ORA IN MANO AL PORTIERE

Se nelle parole pronunciate ieri ad Arezzo dal ds Pradè ci si poteva aspettare l'ampia apertura alle cessioni di Zurkowski e Benassi, le frasi su Pierluigi Gollini erano invece decisamente meno attese. Al centro di varie voci di mercato sull'asse Firenze-Bergamo con Monza sullo sfondo, quel "vuole giocare" accompagnato alla chiusura del suo spazio in viola vista la scelta di Italiano di puntare tutto su Terracciano apre ad un futuro dell'ex Atalanta che al momento pare più lontano dal viola che mai.

Le condizioni dell'affare chiuso in estate dalla Fiorentina con l'Atalanta sono chiare: prestito con diritto di riscatto per una cifra attorno ai 6 milioni, ma la sensazione è che non sia soltanto una questione economica, anzi. Pradè ha rimandato sostanzialmente alla volontà del giocatore di andare altrove per fare il titolare oppure provare nella seconda parte di stagione a ribaltare le gerarchie e togliersi finalmente quei sassolini nelle scarpe citati nella sua prima conferenza da giocatore viola a Moena.

Che vari club siano interessati a lui non è mistero, le soluzioni proposte al giocatore però difficilmente porteranno a squadre di importanza pari o superiori alla Fiorentina. Quindi la palla ora è in mano a Gollini: partire o restare? La società viola in caso di partenza del portiere non sembra intenzionata a tornare sul mercato ma anzi, promuovere Cerofolini nel ruolo di secondo ed inserire il 2006 Martinelli come terzo portiere. In attesa che poi il prossimo giugno si possa virare su un portiere che renda più di quanto fatto finora da Gollini.