Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
SPINELLI A RFV, Mi piace il progetto di Arup. Il Franchi...TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 27 marzo 2023, 18:49Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

SPINELLI A RFV, Mi piace il progetto di Arup. Il Franchi...

rfv
Paolo Spinelli a Radio Firenze Viola
00:00
/
00:00

A Radio Firenzeviola, durante Dodicesimo Uomo è intervenuto Paolo Spinelli, professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni nella Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Firenze, autore del libro "Lo Stadio Franchi di Pier Luigi Nervi". Queste le sue parole sulla questione stadio: "Penso che la Fiorentina sarà costretta a traslocare perché il progetto coinvolge tutto lo stadio. Non è possibile pensare che la Fiorentina giochi durante i lavori. Lo stadio Franchi è la prima grande opera in cemento armato, la prima importante di Nervi. Anche per questo è importante, e credo che la Soprintendenza abbia messo il vincolo anche per questo. Hanno detto "non abbattetelo per la memoria storica di un monumento che rappresenta l'ingegneria italiana". Credo che sia una bella sfida il restyling. Io ho apprezzato molto il progetto di Arup: viene mantenuta la struttura del vecchio stadio e interpretata in modo diverso. Per l'epoca usare il cemento armato era un'invenzione importante, credo sia giusto far convivere il nuovo progetto con la struttura del vecchio stadio". 

Sulla copertura: "E' molto bella, ed è una novità importante. Tanti stadi moderni hanno la forma a conchiglia, invece questo sarà molto lineare. La commissione ha scelto bene: non condivido il fatto che sia una brutta copertura. E' una copertura d'avanguardia che si sposa bene con l'avanguardia di Nervi". 

Dove può traslocare la Fiorentina? "Non saprei, mi dispiace non poter giocare a Firenze. Pensiamo che dopo avremo lo stadio più bello d'Italia. Per me dovrebbe contribuire anche lo Stato alle spese dato che il Franchi è considerato un monumento".

Infine ha detto: "C'è un deficit di comunicazione verso i tifosi. E' giusto che sappiano che stanno in un monumento che ha fatto la storia dell'ingegneria italiana. Nervi ce lo invidiano nel mondo. E' giusto che lo sappiano tutti, perché poi il progetto è bello e intorno verrà fuori una cittadella. Firenze ne dovrebbe essere fiera. Il Comune dovrebbe fare una giornata di illustrazione della storia". 

Cosa ne pensa delle critiche verso il Franchi di chi abita vicino? "Capisco che sia un disagio per chi abita vicino. Il progetto cerca di alleviare tutto ciò, ci sarà una bella cura del quartiere che migliorerà sicuro. Non è possibile evitare poi i disagi e i problemi della domenica quando c'è la partita. L'importante è che non ci sia l'assedio del quartiere. Lo stadio deve essere immerso nella città in senso positivo, deve dare qualcosa a Firenze tutti i giorni, non solo il giorno della gara. Il progetto prevede anche questo, l'intenzione c'è e sono abbastanza ottimista su questo. Si spera anche che facciano alla svelta i lavori".