Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
ROSSITTO A RFV, Viola costretta ad andare a cento all'oraTUTTO mercato WEB
© foto di
martedì 28 novembre 2023, 14:18Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

ROSSITTO A RFV, Viola costretta ad andare a cento all'ora

Fabio Rossitto a Radio Firenze Viola
00:00
/
00:00

Meno due a Fiorentina-Genk e su Radio FirenzeViola spazio a Fabio Rossitto ex viola e, con un passato anche col Germinal Beerschot, legato anche al mondo belga: "Il calcio belga non è da sottovalutare. Anche a livello passionale, c'è un grande seguito di pubblico. Il pericolo maggiore per la Fiorentina è l'intensità del Genk. La mia sensazione è che la Fiorentina in generale debba stare al top fisicamente, a maggior ragione giovedì contro il Genk. Per andare a mille come richiede Italiano bisogna recuperare, non è facile però gestire le forze in questa parte di stagione con un calendario così fitto e forse il Genk è ancor più abituato rispetto alla Fiorentina a questo doppio impegno".

E in casa Fiorentina, come si può risolvere il problema del gol dei viola?
"Credo che Italiano le stia pensando tutte per ovviare a questo problema. Ha cambiato anche modo di giocare, sta chiedendo tanto sotto porta a Bonaventura ma per adesso non basta. Oltre al dominio del possesso serve magari un po' di imprevedibilità. Manca il Batistuta di turno e quindi devi avere un'altra strategia, il mister ci sta lavorando. Per fare questo devi essere organizzato e devi andare a mille all'ora. Questo ti porta a fare un grande calcio ma è un modo di giocare che richiede molto".

Può essere Nico Gonzalez il famoso attaccante da venti gol?
"Sì, potrebbe essere lui. Come giocatore è molto forte ed il fatto che ancora non abbia raggiunto il top del suo potenziale lascia sperare che possa fare ancora meglio".