Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
COMMISSO E LA SCOMMESSA DI SETTEMBRE: ORMAI È CONTO ALLA ROVESCIATUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
sabato 9 dicembre 2023, 00:00Notizie di FV
di Andrea Giannattasio
per Firenzeviola.it

COMMISSO E LA SCOMMESSA DI SETTEMBRE: ORMAI È CONTO ALLA ROVESCIA

Sembra quasi di vederlo, dall’altra parte del mondo. Seduto sul divano della sua villa di Saddle River, pronto a pregustarsi - forse già domani sera - la vittoria della sua scommessa alla faccia di chi solo pochi mesi fa non gli aveva voluto dare credito. Il riferimento va a Rocco Commisso e alla provocazione (ma nemmeno poi tanto…) che lo scorso 6 settembre il numero uno viola aveva scelto di fare nel corso della serata dell’assegnazione Torrino d’Oro, quando dopo la batosta subita dalla Fiorentina a San Siro contro l’Inter solo tre giorni prima il numero uno viola prese - come sempre - le difese di squadra e allenatore e così parlò: “Se c’è qualcuno che vuole fare una scommessa con me, vi dico che sono convinto che nel girone d’andata faremo meglio dello scorso anno”.

La classifica, adesso, parla chiaro: 23 punti già in archivio dopo la vittoria di domenica scorsa contro la Salernitana, miglior partenza dell’era Italiano a Firenze e - soprattutto - stesso numero di lunghezze che la Fiorentina aveva dopo le prime diciannove gare della scorsa stagione. Pensare che, per Commisso, il trionfo nell’ambito della sua scommessa sia a rischio vorrebbe dire pensare fin troppo in negativo e nessuno, dalle parti del Viola Park, ha intenzione di farlo. Anche perché la speranza di tutti - persino di coloro che magari non erano in partenza ottimisti come mister Mediacom - è che il gradino (o, meglio ancora, i tre gradini) che permetta a Biraghi e compagni di migliorare il rendimento di un non fa possa arrivare già domani sera a Roma, in uno scontro diretto d’alta classifica che ha tutti i crismi di un bivio Champions per i viola.

Al momento il record di punti al termine del girone d’andata nell’era Commisso è quello detenuto dallo stesso Italiano al giro di boa della stagione 2021/22, quando le lunghezze messe assieme dalla Fiorentina dopo le prime diciannove gare di campionato furono in tutto 32: per replicare il totale ottenuto due anni fa serviranno dunque almeno nove punti nel corso delle prossime cinque gare di Serie A, ovvero quelle contro Roma (trasferta), Verona (casa), Monza (trasferta), Torino (casa) e Sassuolo (trasferta, ma nel 2024). E Rocco, più che vincere la sua scommessa, ha intenzione di stravincerla.