Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
DALL'ALTRA PARTE DI NICO: I DUBBI DI ITALIANO NEL RUOLO DI "OPPOSTO"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023
giovedì 22 febbraio 2024, 10:00Notizie di FV
di Samuele Fontanelli
per Firenzeviola.it

DALL'ALTRA PARTE DI NICO: I DUBBI DI ITALIANO NEL RUOLO DI "OPPOSTO"

Archiviato l'ennesimo passo falso in campionato di questo avvio di 2024, la Fiorentina ieri è tornata ad allenarsi al Viola Park per preparare la sfida di lunedì sera contro la Lazio. Un match fondamentale per la corsa europea dei gigliati, che farà anche da apripista a 40 giorni di partite assai complicate per la formazione toscana tra il campionato e la semifinale d'andata di Coppa Italia. Se è vero che Italiano sta pensando ad un cambio di modulo, con il passaggio magari al 4-3-2-1, per dare nuova linfa alla sua squadra, è anche vero che il marchio di fabbrica della sua Fiorentina è sempre stato, nel 4-3-3 prima e nel 4-2-3-1 poi, la presenza di due esterni offensivi per dare ampiezza alla manovra.

Che venga schierato a sinistra, come contro il Frosinone e come all'inizio della sua esperienza in viola, o a destra, come quasi sempre ha scelto di fare Italiano in questa stagione, Nico Gonzalez è uno dei pochi intoccabili nell'undici gigliato. Al netto degli infortuni infatti, quando fisicamente sta bene il ruolo di "schiacciatore" nella squadra toscana spetta al numero 10. I dubbi invece per l'allenatore siciliano vengono dall'altra parte, nel ruolo di "opposto" tanto per rimanere nell'ambito pallavolistico. Nessuno dei vari esterni che, nel corso del campionato, si sono alternati sulla corsia inversa a quella dell'argentino è risucito a fornire ottime prestazioni con continuità. Da Sottil a Ikonè, passando per Kouame e Brekalo. In quattro, considerando tutte le competizioni, hanno segnato 8 reti e fornito 6 assist. Un bottino troppo magro per una formazione che, come quella viola, punta alle zone nobili della classifica.

Non a caso a gennaio Italiano aveva chiesto un rinforzo proprio in quella zona di campo. Il rinforzo non è mai arrivato, anzi le vie del mercato hanno portato lontano da Firenze, direzione Hajduk Spalato, Josip Brekalo, quindi per l'ex tecnico dello Spezia le soluzioni rimaste sono solamente tre. Toccherà allora a Sottil e Ikonè (contando che Kouamè ha contratto la malaria durante la Coppa d'Africa e verrà rivalutato nei prossimi giorni) dimostrare, magari già contro la Lazio, di meritarsi un posto da titolare sulla corsia opposta a quella di Nico a meno di variazioni sul modulo.

La stagione è ancora lunga e la Fiorentina è ancora in corsa in tre competizioni. Spazio ci sarà sicuramente per tutti l'importante è che venga sfruttato nel migliore dei modi, perché la ripresa della squadra viola passa non solo dai piedi dello "schiacciatore", ma anche da quelli di chi gioca nel ruolo di "opposto".