Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
ORSINI A RFV, Vi racconto i giovani della Fiorentina
giovedì 22 febbraio 2024, 17:18Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

ORSINI A RFV, Vi racconto i giovani della Fiorentina

Il tecnico Alessio Orsini, ex istruttore delle giovanili della Fiorentina, ha parlato della finale di Coppa Italia conquistata dalla Primavera viola a Radio Firenzeviola durante "Palla al centro".

"Sono stato nella Fiorentina per 7 anni e sono ancora molto legato ai viola. Ho allenato sia i 2005 e i 2006 e sono orgoglioso di vedere cosa stanno facendo. Fa piacere che molti ragazzi hanno avuto anche un lungo percorso nella Fiorentina e vederli raggiungere per la sesta volta la finale significa che c'è un lavoro dietro. Molti sono toscani ed è un valore aggiunto. I 2005 sono cambiati nel tempo a differenza dei 2006 che hanno sempre fatto bene".

Viola Park aiuta? "Cambia tantissimo, la Fiorentina è sempre stato uno dei migliori settori giovanili nonostante le difficoltà legati alle strutture che erano un limite. Avere questo tipo di centro sportivo è un miglioramente incredibile, sia per la metodologia di lavoro e cooperazione tra gruppi in un posto all'avanguardia, è il top".

Singoli? "Di alcuni profili si vede già il livello, Fortini è un esempio di cultura del lavoro e tenacia, che ha sempre creduto nella possibilità di migliorarsi. Rubino è sempre stato stato avanti rispetto all'età, già smaliziato e con tecnica ed ora è cresciuto. Tognetti ricordo che oltre all'atleta riusciva a conciliare anche gli studi, aveva una pagella dalla media altissima. Leonardelli è molto bravo e cresciuto molto".

ASCOLTA IL PODCAST PER L'INTERVISTA COMPLETA