Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
CAPPELLINI A RFV, Castro lo terrei. Sul mercato...TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
mercoledì 19 giugno 2024, 18:23Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

CAPPELLINI A RFV, Castro lo terrei. Sul mercato...

rfv
Stefano Cappellini a Radio FirenzeViola
00:00
/
00:00

Il giornalista di La Repubblica Stefano Cappellini è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola durante la trasmissione "Garrisca al Vento" per parlare dell'attualità di casa Fiorentina. Queste le sue parole a partire dalle prossime mosse di mercato della società toscana: "Sicuramente serve uno scouting che in questi anni è mancato. Io farei fatica negli ultimi sei sette anni, Vlahovic a parte, a ricordare una vera operazione di scouting. Il successo del Bologna invece è fondato proprio su questo lavoro. Questo tipo di operazione alla Fiorentina manca in questi ultimi anni. Poi certo anche le operazioni alla Luca Toni, ovvero acquistando giocatori che già hanno fatto vedere cosa sono in grado di fare, sono diventate complicate per le cifre. Tra quelle stagioni e ora lo scarto tecnico è veramente notevole. All'epoca riuscivamo a fare operazioni anche diverse come Mutu e Gilardino. La Fiorentina riusciva a portare a Firenze giocatori da squadre importanti. Sicuramente sono cambiate anche cose che non sono imputabili solo alla Fiorentina. Oggi devi proporre cifre alte ad un giocatore che viene da un top club, Icardi ne è un esempio. Le operazioni alla Toni, o le operazioni di scouting invece possono essere fatte".

Su Castrovilli e Bonaventura
"Io proverei a tenerli entrambi se ci sono le condizioni. Castrovilli lo terrei tutta la vita. Se la società ha dei dubbi sulla tenuta fisica ok, ma se è guarito io non capisco come si possa lasciarlo andare via. Fa parte della fascia alta dei giocatori della Serie A. Anche perché per prendere un giocatore dello stesso valore servono 15-20 milioni. Se invece non ha recuperato allora la situazione cambia. 

Sull'attaccante
"I soldi che la Fiorentina che investirà in questo mercato, a meno che non parta Nico, sono secondo me pochi. Io non mi aspetto un nome che scaldi la piazza. Mi aspetto però un calciatore che riesca a fare il suo mestiere nonostante non sia un grande nome. Io 30 milioni per Retegui non li spenderei, non saprei per Sorloth, nonostante il profilo internazionale. Non penso che la Fiorentina spenda 30 milioni per il centravanti comunque. Anche perché gli altri giocatori sul mercato, tipo Ikonè, se vengono venduti dovranno essere sostituiti. Dovranno essere bravi Pradè e Goretti".

ASCOLTA IL PODCAST PER L'INTERVISTA COMPLETA