Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / frosinone / PRIMO PIANO
CONFERENZA STAMPA - Guido Angelozzi: "Stagione positiva, faccio i complimenti a Grosso. Sul mercato.."TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 23 maggio 2022, 11:49PRIMO PIANO
di Stefano Martini
per Tuttofrosinone.com

CONFERENZA STAMPA - Guido Angelozzi: "Stagione positiva, faccio i complimenti a Grosso. Sul mercato.."...

Ha parlato questa mattina nella sala stampa dello stadio Benito Stirpe di Frosinone, il direttore dell'area tecnica del Frosinone Guido Angelozzi. Queste le sue parole:

"Buongiorno a tutti, volevo salutare e ringraziare il capitano Brighenti che non resterà con noi. È stato sei anni qui, un grande capitano e gli faccio un grande in bocca al lupo.

Dove dovrà migliorare il Frosinone? Non sono deluso e arrabbiato per il finale di stagione altrimenti sarei un pazzo. Sono rammaricato perché avevamo in mano un grande obiettivo e ci è sfumato. Devo fare i complimenti a Grosso perché guardando le statistiche abbiamo avuto la media di 1,5 punti e dall'arrivo di Grosso abbiamo fatto 70 punti. Non va dimenticato l'operazione che abbiamo fatto questa estate in cui abbiamo cambiato filosofia. Eravate abituati a vincere qui ma con un altro modo di fare calcio. Noi abbiamo provato a fare altro. Ad inizio stagione se mi avessero detto che ci saremmo salvati con una due giornate di anticipo sarei stato contento. Il fallimento del Chievo ci ha dato la possibilità di prendere calciatori importante. Non va dimenticato però che il presidente voleva ringiovanire la squadra, riportare entusiasmo e abbassare il monte ingaggi per avere un calcio sostenibile ma ad oggi non ci siamo ancora perché per tutta la stagione abbiamo pagato calciatori fuori rosa. Grosso è stato bravo e sinceramente io mi sono divertito in tante partite, mi chiamavano da tutta Italia per farci i complimenti. Devo essere sincero, a gennaio forse ho commesso qualche errore nelle operazioni effettuate. Perché abbiamo inserito calciatori giovani che hanno fatto un po' di fatica al posto di qualcuno che giocava poco ma comunque conosceva il campionato. A fine campionato Grosso si è ritrovato con la coperta corta considerando anche gli infortunati e per questo dico che nel complesso abbiamo fatto una stagione positiva. Se devo dare una colpa a qualcuno la do a me perché in quel momento eravamo terzi, quarti in classifica e forse avrei dovuto prendere un paio di calciatori in prestito che erano già pronti. A me però piace ragionare in prospettiva e lavorare con i giovani dunque ho pensato al futuro e non ai playoff o la serie A"

L'obiettivo della prossima stagione?

"Crescere e abbattere determinati costi. È una società questa che sta crescendo. Abbiamo un programma triennale, non possiamo fare un mercato roboante. Dovremmo essere bravi a trovare calciatori sul mercato e poi bravo il mister a valorizzarli per far crescere il Frosinone"

Trovare la continuità è l'obiettivo che vuole ottenere la società?

"Ripeto che in questo mi do la colpa perché a gennaio dovevo fare delle operazioni diverse. Quando ci sono stati degli infortunati non avevamo calciatori pronti. Se penso a Cagliari e Genoa che sono scese mi metto a piangere. Ricordiamoci che poi c'è il Parma, il Benevento, ci sarà una tra Monza e Pisa. Speriamo bene l'anno prossimo di avere una crescita, non parlo di classifica ma di strutture e patrimonio"

"Offerte per me? Ho avuto qualche offerta ma non le ho prese in considerazione perché sono una persona d'onore e se ho deciso di impegnarmi con la famiglia Stirpe vado avanti così. Ho un contratto lungo e sono nel consiglio di amministrazione"

Charpentier e quali saranno le strategie di mercato?

"Con il presidente mi sento tutti i giorni perché vuole sapere tutto. Charpentier per me è un giocatore forte ma ha avuto qualche infortunio. È arrivato senza preparazione, ha una grande media gol e senza di lui abbiamo fatto fatica. Io sinceramente credo di riscattarlo perché è un '99. Va seguito, deve seguire un'alimentazione speciale. Lui ha un fisico particolare e lo dobbiamo seguire. Non so cosa farà il Genoa, se deciderà di riscattarlo ne troveremo un altro. Stamattina ho detto a Doronzo di preparare il riscatto. Ci credo molto come ci crede Grosso"

Gli altri in scadenza?

"Brighenti e Zampano non ci saranno più. Minelli ha firmato due anni, Szyminski tre anni mentre Rohden un anno perché ha più di 30 anni. Barišić la vedo difficile perche ha un riscatto molto alto e in questo momento secondo me in serie B non rientra nei nostri parametri"

Obiettivi di mercato?

"Dobbiamo trovare un portiere, poi tre quattro difensori. A centrocampo se va via qualcuno cercherò di trovare qualcuno, e poi un esterno e un attaccante. Poi rientreranno dei calciatori da valutare e c'è da dire a che che bisognerà vedere se partirà qualcuno. Per ora così.

Vettorel?

"Stiamo valutando se riportarlo a casa o se farlo crescere allungando il contratto. Tanti altri ragazzi hanno giocato poco e dunque credo che quelli giovani probabilmente lo rimanderemo a giocare"

Ragazzi della Primavera in prima squadra?

"Qualche ragazzo della primavera c'è da aggregare e vedremo. Sono tutti bravi e non faccio nomi perché hanno una finale da giocare. Già l'anno scorso ne portammo 4-5 in ritiro. Dipenderà molto anche da quanti calciatori avremo perché non voglio mettere in difficoltà il mister. Bisogna stare attenti al percorso che faranno questi ragazzi perché quest'anno ad esempio alcuni che ho mandato in C non hanno giocato"

Vitalucci?

"Ci hanno chiesto di prolungare il prestito, ci stiamo pensando. Ha avuto alti e bassi ma è normale al primo anno. Se guardiamo Boloca o Zerbin hanno avuto un bel percorso quest'anno ma perché nelle categorie inferiori hanno giocato"

Ha già individuato i nuovi talenti del futuro? Sono arrivate offerte per i nostri giovani?

"Sono arrivate delle offerte per alcuni calciatori ma al momento siamo fermi perchè abbiamo difficoltà a costruire la squadra. Vorrei che ogni anno uno due calciatori facessero il salto così da creare il calcio sostenibile che vuole il presidente". 

Tifosi?

"C'è stato qualche calciatore che mi ha detto di essere rimasto stupito degli applausi dopo la sconfitta con il Pisa. Io già conoscevo i tifosi perché quando siete retrocessi in B la prima volta ero al Sassuolo. L'anno scorso ci hanno criticato, quest'anno si sono divertiti e abbiamo battuto tutte le squadre arrivate nei primi posti. Penso che tutti quanti ci siamo divertiti e dobbiamo essere felici e soddisfatti. Il dispiacere c'è comunque"

Ha parlato di crescita, riguarderà tutti gli ambienti?

"Si certo, sia la prima squadra che il settore giovanile che il calcio femminile cercheremo di farlo crescere. Abbiamo delle difficoltà nel settore femminile perché non ci sono campi di allenamento. Stiamo lavorando sulle infrastrutture, la società vuole crescere"

Ravaglia e Zerbin?

"Su Ravaglia c'è la possibilità di riaverlo, per Zerbin farò di tutto ma dipende dalla proprietà del Napoli. Ha avuto una crescita pazzesca e non ne lo aspettavo nemmeno io. Lui è un atleta pazzesco, non aveva fatto la preparazione e aveva un problema al pube. Con il lavoro è cresciuto. C'è stato un momento in cui stavamo facendo lo scambio per il Napoli: Gatti e soldi per Zerbin". 

Da chi si aspetta qualcosa in più l'anno prossimo?

"Mi aspetto dagli esperti di dare un qualcosa in più, ai giovani va dato del tempo. Penso però che Oyono, Haoudi e Kalaj sono ragazzi Interessati in prospettiva. Trovare un altro Gatti non è facile perché ha tutto e siamo stati fortunati a godercelo un anno facendo una grande plusvalenza. Speriamo di tenerci Boloca perché ha avuto una crescita importante e ora si deve riconfermare"

Gatti in Nazionale?

"Penso sia una soddisfazione da parte di tutti perché credo che grazie a tutti sia arrivato lì"