Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / frosinone / Serie B
ESCLUSIVA TMW - Il barcone dalla Libia, la burocrazia e Frosinone. Ag. Kujabi: "Storia a lieto fine"TUTTO mercato WEB
venerdì 31 marzo 2023, 17:12Serie B
di Marco Conterio
esclusiva

Il barcone dalla Libia, la burocrazia e Frosinone. Ag. Kujabi: "Storia a lieto fine"

Al di là del mare di onde e di scartoffie, di tempeste e burocrazie. Due traversate, un porto sicuro chiamato Frosinone. Ci sono trasferimenti che valgono una vita, come quello di Kalifa Kujabi in Ciociaria, quello che l'agente Andrea Bagnoli definisce a Tuttomercatoweb.com "una storia a lieto fine".

Kujabi parte con una valigia piena di speranze dalla Libia, sulla maledetta rotta ricolma di drammi, di sogni, di corpi, di anime, di ingiustizia, di vita e di morte che porta all'Italia. E' il 2017, si stabilisce a Palermo in un centro d'accoglienza e poi va in Sardegna dove si sposa, ha due figli e nel frattempo inizia a giocare al Muravera in Serie D. "Mi chiama il mio avvocato, Filippo Pirisi, di Cagliari, e mi segnala che questo straordinario talento era pronto anche per uno step in avanti". In Sardegna, tra i Dilettanti, alla Torres, dove può giocare da extracomunitario mentre tra i pro, fino alla B, può arrivare solo se conquista la categoria sul campo.

Così, inizia la lunga storia finita oggi con la firma col Frosinone
"Un'intuizione del direttore Angelozzi che, in Toscana, mi chiama e mi chiede di parlare del ragazzo. Pensiamo di chiudere la questione burocratica in un paio di settimane, è l'estate del 2022, ma... Nulla di fatto. C'era un errore tra nome e cognome, una H di troppo, e le documentazioni del Gambia non erano riconosciute perché il paese non ha aderito a una convenzione".


E i tempi si sono allungati
"Grosso avrebbe puntato su Kalifa Kujabi, non Khalifa o Khujabi, sin dall'inizio dela stagione, ma non ha potuto. A fine ottobre la Prefettura ha dato l'ok alla cittadinanza ma tra la caduta del Governo e i tempi tecnici e la burocrazia... E' stata una corsa contro il tempo. Siamo arrivati solo a ieri con la firma, con la fumata bianca, e dire che oggi chiudono i tesseramenti".

Una storia a lieto fine ma che racconta molto di quanto sia difficile, anche per un ragazzo che ne avrebbe avuto ogni diritto
"La burocrazia, in Italia, purtroppo è questo. E dire che è col Frosinone, a Frosinone, sin dal primo giorno e per questo permettetemi di ringraziare, con tutto il cuore, la società. Che non ha mai mollato di un passo, ci è sempre stata vicina, è sempre stata accanto al ragazzo, non gli ha mai fatto mancare il suo appoggio. Angelozzi e tutto il club sono stati straordinari, esemplari".

Inizia la vita da calciatore professionista in Italia di Kalifa Kujabi
"Una mezzala dallo strapotere fisico incredibile. Classe 2000, forte, con un mancino educato. Una mezzala che farà parlare".