Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / frosinone / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 25 settembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
martedì 26 settembre 2023, 01:00Serie A
di Niccolò Pasta

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 25 settembre

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
INTER, L'INFORTUNIO DI ARNAUTOVIC NON CAMBIA I PIANI. MAROTTA ANNUNCIA: "RESTIAMO COSI". ATALANTA, L'AVVENTURA DI BAKKER PUO' ESSERE GIA' CONCLUSA: POSSIBILE ADDIO A GENNAIO. FIORENTINA, DODO SI ROMPE IL CROCIATO, MA NON ARRIVERANNO SVINCOLATI. NICO GONZALEZ PRONTO A RINNOVARE, ACCORDO PER IL PROLUNGAMENTO AD UN PASSO. DE KETELAERE-ATALANTA, RISCATTO SCONTATO.

Trovano conferme le indiscrezioni relative all'imminente rinnovo di contratto di Nico Gonzalez con la Fiorentina. Il nuovo numero 10 viola, secondo le ultime raccolte da TMW, nelle scorse ore ha infatti trovato gli accordi definitivi per un prolungamento biennale rispetto al contratto valido fino al 2026, con la nuova scadenza che sarà quindi nel 2028 e con l'ingaggio che sarà adeguato verso l'alto. L'argentino, autore di un ottimo avvio di stagione fatto di 7 presenze con 4 gol e 1 assist, la scorsa estate è stato al centro dei corteggiamenti del Brentford che per il suo cartellino era arrivato ad offrire oltre 40 milioni di euro, mentre lo scorso inverno era stato il Leicester a muoversi con una certa insistenza. Da parte della Fiorentina però è sempre arrivata la chiusura alla cessione, col rinnovo oramai definito che è l'ennesimo attestato di stima da parte del club verso il giocatore

L'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta, ha parlato a Radio Anch'io lo Sport dopo la vittoria dei nerazzurri a Empoli che ha permesso alla formazione di Simone Inzaghi di restare a punteggio pieno dopo le prime cinque giornate di Serie A. Il dirigente ha iniziato la sua intervista parlando dell'infortunio di Marko Arnautovic, che sarà costretto a rimanere ai box per alcune settimane: "Dispiace perché si era inserito bene, ma credo molto nella duttilità dei giocatori e sono certo che Inzaghi troverà il giusto rimedio. Andremo avanti con questo organico".

Escluso per scelta tecnica. Così nel fine settimana è stata motivata dall'Atalanta l'esclusione di Mitchel Bakker, terzino sinistro olandese che non ha preso parte alla gara casalinga vinta 2-0 contro il Cagliari. Una scelta che fa rumore perché arriva meno di tre mesi dopo la decisione di investire circa 10 milioni di euro per acquistarlo dal Bayer Leverkusen e dopo una estate che aveva già destato dei sospetti in questo senso. Il feeling tra Gasperini e Bakker non è fin qui mai sbocciato tanto che già in estate, poco dopo averlo acquistato, l'Atalanta aveva iniziato a guardarsi intorno per capire se c'era la possibilità di rivenderlo. Impossibile. Perché a differenza di quanto accadde nel 2019 con Skrtel - ingaggiato e poi svincolato dopo un mese - Bakker non è arrivato a parametro zero, ma è stato acquistato una cifra significativa. Nessuna possibilità di cederlo subito, quindi. Ma dovesse perdurare questa situazione, praticamente scontata la sua partenza a gennaio. Un po' come accadde sempre nel 2019 con Simon Kjaer che però, prima di essere accantonato e poi ceduto nel gennaio 2020, ebbe qualche occasione per mettersi in mostra. Al momento invece per Bakker solo pochi scampoli di match al tramonto di tre partite per un totale di 25 minuti giocati.

La Fiorentina è alle prese con una tegola che non avrebbe mai voluto avere. Dodo, uscito dopo cinque minuti nella sfida di ieri contro l'Udinese, ha infatti riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro e dovrà restare ai box per non meno di sei mesi. Un problema in più per Vincenzo Italiano, che aveva la coperta già corta nel suo reparto difensivo, ma nonostante questo, come raccolto dalla redazione di TMW, la dirigenza viola non interverrà sul mercato degli svincolati. Appuntamento a gennaio dunque per la Fiorentina, che tornerà per forza sul mercato per cercare un giocatore in più per la difesa. Quali saranno invece le opzioni per l'allenatore da qui a fine anno? Il primo nome è quello di Niccolò Pierozzi, che a inizio anno era la riserva designata del terzino brasiliano, prima dello stop che lo ha tenuto ai box per questa prima parte della stagione. L'esplosione di Kayode ha di fatto oscurato l'assenza del terzino che lo scorso anno ha giocato in prestito alla Reggina totalizzando 34 presenze e 4 gol, ma adesso Pierozzi tornerà prepotentemente in corsa, anche se dovrà restare almeno altre due settimane in infermeria.

Il riscatto di Charles De Ketelaere da parte dell'Atalanta è praticamente scontato. Una convinzione da parte dei dirigenti nerazzurri che è maturata sin da subito, cioè da quando quest'estate il Milan ha aperto al prestito con diritto di riscatto. Per vari motivi: Percassi è sempre stato innamorato del talento belga, sin dai tempi del Bruges, con grandi report da parte di tutti gli osservatori che lo hanno visionato nel corso degli anni. Perché ha uno stipendio alto - altissimo - per gli standard dell'Atalanta, ma che se dovesse attirare l'attenzione di una big di Premier o di Liga non sarebbe un ostacolo insormontabile. E poi perché costerebbe comunque nell'ordine di El Bilal Touré e di Scamacca, gli altri attaccanti nerazzurri. Chiaro che la cessione di Hojlund abbia permesso di arrivare a De Ketelaere. Quindi è vero che le prime partite hanno dimostrato che il trend per il belga è nettamente in salita rispetto a quanto visto con il Milan, ma l'idea è che il gioco di Gasperini e una piazza meno chiacchierata possano essere la dimensione perfetta per esplodere in un top club. Così i 26 milioni di riscatto non saranno un problema, né i bonus oppure il 10% della futura rivendita. De Ketelaere è destinato a rimanere a Bergamo dove avrà altri quattro anni di contratto.


TOTTENHAM, COLPO IN PROSPETTIVA: PRESO VUSKOVIC. LIVERPOOL, AVANTI CON TSIMIKAS: IL GRECO RINNOVA FINO AL 2027. IL MAINZ ATTINGE DAGLI SVINCOLATI, PRESO GUILAVOGUI. IL REAL HA TROVATO L'EREDE DI ANCELOTTI? IL DESIGNATO È XABI ALONSO.


Luka Vuskovic è ufficialmente un nuovo giocatore del Tottenham, ma il suo accordo partirà dal 2025. Il difensore, attualmente di proprietà dell'Hajduk Spalato, ha firmato un accordo di 5 anni, quindi fino al 2030, ma si unirà agli Spurs solamente dopo aver compiuto 18 anni.

Kostas Tsimikas e il Liverpool, ancora avanti insieme. Il club inglese ha annunciato nelle scorse ore il rinnovo di contratto del terzino greco, arrivato in Inghilterra nell'estate del 2020 dall'Olympiacos. Tsimikas si lega ai Reds fino al giugno 2027 dopo aver convinto tutto il club e il tecnico Jurgen Klopp, che in questi anni ha puntato molto sul difensore.

Il Mainz si è rinforzato con un acquisto dal mercato degli svincolati. È infatti ufficiale l'arrivo nel club tedesco di Josuha Guilavogui, centrocampista che all'occorrenza può ricoprire anche il ruolo di difensore e che per molti anni ha indossato la fascia da capitano del Wolfsburg. Il tecnico Bo Svensson ha commentato mostrando tutta la sua felicità: "È un ragazzo eccezionale, un leader assoluto. Impegno e mentalità da leader, aggiunta fondamentale in questa fase difficile".

Bomba lanciata da Radio Marca in questo lunedì sera. Secondo l'emittente spagnola, il Real Madrid avrebbe individuato l'erede di Carlo Ancelotti, che dalla prossima stagione lascerà i blancos per sedere sulla panchina del Brasile, di cui sarà commissario tecnico. Secondo la radio iberica il prossimo allenatore del Real Madrid sarà Xabi Alonso, ex centrocampista dei blancos e attuale allenatore del Bayer Leverkusen, panchina su cui siede da ottobre 2022.