Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / genoa / Copertina
Qatar 2022, quarti: incredibile Croazia, passa ai rigori contro il BrasileTUTTOmercatoWEB.com
© foto di PhotoViews
venerdì 9 dicembre 2022, 18:49Copertina
di Franco Avanzini
per Genoanews1893.it

Qatar 2022, quarti: incredibile Croazia, passa ai rigori contro il Brasile

Primo quarto di finale e subito in campo una delle squadre favorite di questo Mondiale in Qatar, il Brasile. Impegno di media difficoltà sulla carta contro la Croazia di Luka Modric. La squadra di Dalic approccia alla gara con buona personalità.  Sud Americani che cercano le giocate e la velocità di manovra. Ti aspetti Neymar e subito vedi Perisic che non arriva per pochissimo alla deviazione sotto porta sul cross di Pasalic.

Chi si attendeva una partita facile per i brasiliani resta deluso perché i croati sono messi perfettamente in campo e non stanno certamente solo a difendersi ma si propongono in azioni offensive anche di una certa pericolosità. Con la crescita di Neymar, tutto il Brasile se ne avvantaggia. Prende il via la "vera" partita dei verde-oro.

La Croazia comunque rimane comunque attenta, non si scopre e riesce in qualche modo a limitare gli attaccanti avversari. Squadre che combattono parecchio a centrocampo. Europei che mettono in mostra un ottimo reparto difensivo. Così la tattica dell'allenatore croato per un tempo è sicuramente vincitrice sul calcio bailado brasiliano.

Brasile che riparte forte con Livakovic e Gvardiol bravi a salvare la propria porta con un paio di interventi risolutori. Primo momento negativo per la Croazia che ha tremato parecchio. Passata la paura gli europei tornano ad alzare la testa e il loro baricentro. Più convinta la squadra di Tite che vuole assolutamente sbloccare il risultato ma la Croazia tiene. 

Super Livakovic salva nelle circostanze in cui viene chiamato in causa tenendo in piedi i bianco-rossi a scacco.  Croazia che pecca in attacco dove manca un vero e proprio centravanti; Brasile che attacca senza soluzioni di continuità andando a sbattere contro un muro. Non arrivano reti e quindi ecco i supplementari.

Troppo lenta la manovra dei brasiliani che tengono molto palla ma non trovano i pertugi giusti per superare la squadra avversaria. L'occasione grossa ce l'ha la Croazia con Brozovic che calcia male dopo un azione importante di Perisic. Allo scadere del primo tempo Neymar si inventa la giocata decisiva, il guizzo c'è e il vantaggio pure. Gli assalti della formazione europea vengono premiati a tre minuti dalla fine con un tiro perfetto di Petkovic.

Si va ai calci di rigore, ecco la serie completa:

Vlasic (gol), Rodrigo (parato), Mayer (gol), Casemiro (gol), Modric (gol), Pedro (gol), Orsic (gol), Marquinho (palo)