Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / genoa / Copertina
Serie A le curiosità della tredicesima giornata, Maric il primo gol in ATUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 28 novembre 2023, 10:00Copertina
di Franco Avanzini
per Genoanews1893.it

Serie A le curiosità della tredicesima giornata, Maric il primo gol in A

La tredicesima giornata ha regalato 31 reti, di queste 18 realizzate dalle squadre di casa. Solo 2 le vittorie in trasferta e 3 i pareggi. Solamente Torino e Fiorentina non hanno segnato alcuna rete e neppure uno 0 a 0 in questa giornata.

MIrko Maric è l'uomo della settimana, autore del gol del pareggio per il Monza in casa del Cagliari. Arrivato lo scorso anno non fu messo in lista inizialmente salvo poi prendere il posto di Marrone am senza mai esordire. Quest'anno l'esordio a San Siro contro l'Inter e domenica la prima rete realizzata nel massimo campionato. Tanta l'emozione a fine gara quando è stato giustamente intervistato a bordo campo da SKY SPORT.

Il derby d'Italia finisce in parità. Qualche polemica c'è sulla rete dell'Inter. C'era il fallo su Chiesa in avvio d'azione? Per gli juventini ovviamente si. Ma poteva essere un normale contrasto? Tutte le soluzioni sono accettate. Intanto segna sempre Lautaro Martinez super bomber sempre più primo nella classifica marcatori. La fuga dei nerazzurri per il momento è bloccata se ne riparlerà dalla prossima settimana.

Basta un rigore di Theo Hernandez al Milan per superare la Fiorentina. Non una bella gara con la palla che spesso ha sostato a metà campo con la sveglia milanista data nel finale di primo tempo. Jovic titolare ha inventato il passaggio per Theo che ha poi fatto nascere il penalty decisivo. Milan non propriamente al top ma importante il successo per mantenere la terza piazza.

Esordio positivo per il tecnico Mazzarri a Napoli. Vincere a Bergamo non è mai semplice e i partenopei hanno portato a casa l'intera posta in palio. Si è risvegliato Kvaratskelia autore di una super gara e al gol è andato pure Elmas dopo il pareggio momentaneo di Lookman. Napoli che sicuramente non lotterà per il primato ma di certo per un posto Champions League.

Primo successo per Pippo Inzaghi sulla panchina della Salernitana. Eppure la Lazio aveva segnato per prima con Immobile poi, in pochi minuti il sorpasso, firmato Kastanos-Candreva. Per mister Sarri panchina a rischio, squadra che sembra non seguirlo troppo, probabile che le prossime due sfide tra Champions League e campionato possano dire molto.

Nella giornata di ieri due incontri, il Verona non sa più vincere e contro il Lecce lo salva Djuric con una rete che regala il pareggio ai veneti. Hellas che non vince da 11 gare. Nell'altra sfida il Bologna continua a vincere conquistando posizioni su posizioni in classifica. Il giocatore si obolo è Zirkzee, ancora a rete contro il Torino. Da registrare una rete segnata da Vlasic sul risultato ad occhiali annullato dopo l'intervento del Var.

Sette reti ad Empoli con Domenico Berardi che ci mette la firma con una doppietta importante. Eppure i toscani dell'Empoli hanno tenuto testa sino alla fine grazie anche al secondo gol consecutivo segnato da Kovalenko che era stato match winner a Napoli e aveva portato i suoi sul 3 a 3 al novantesimo.

Per 80 minuti l'Udinese tiene a Roma contro la squadra di Morinho dopo aver recuperato lo svantaggio. Il problema è che tra i giallorossi c'è un elemento capace di regalare giocate e spettacolo ai propri sostenitori. Si tratta di Paulo Dybala che decide di fare svoltare la gara dalla propria parte segnando la rete che permette ai romani di portarsi in vantaggio, la chiuderà poi un ligure, El Sharaawy.