Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / genoa / Serie B
Il bilancio alla sosta, Cagliari: Lapadula si sta ritrovando, ma troppi big mancano all'appelloTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 19 novembre 2022, 12:04Serie B
di Tommaso Maschio

Il bilancio alla sosta, Cagliari: Lapadula si sta ritrovando, ma troppi big mancano all'appello

La Serie B in questo fine settimana osserverà un turno di pausa per le pause delle amichevoli delle varie Nazionali, siano esse impegnate in Qatar e siano invece non qualificate. Una pausa che permette di fare un primo bilancio stagionale, dopo 13 giornate, sull’andamento delle 20 squadre del campionato cadetto.

Cagliari

Cosa va – Difficile trovare spunti positivi da una stagione che tutti in Sardegna si aspettavano diversa. Nelle ultime settimane però c’è da sottolineare la crescita di Gianluca Lapadula tornato a segnare con regolarità. L’italo-peruviano deve essere il trascinatore della squadre e nelle ultime giornata ha dimostrato di poterlo essere smaltendo anche la delusione per la mancata qualificazione al Mondiale. L’altra parziale nota positiva è l’impatto dell’esterno d’attacco Luvumbo capace di quegli strappi che spesso sono mancato soprattutto a gara in corso per ribaltare o sistemare le cose in campo. Un po' chiuso dai senatori il giovane angolano può rappresentare una freccia importante nella faretra di Liverani.

Cosa non va – Innanzitutto stanno mancando quei giocatori che avrebbero dovuto fare la differenza: da Nandez e Rog in mezzo al campo passando per Mancosu, Pereiro e Flaco nel reparto offensivo. Finora nessuno di loro ha trovato continuità né è riuscito a far valere il proprio tasso tecnico superiore per fare la differenza. In parte anche per un vestito tattico (4-3-3 o 4-3-2-1) che finora non ha esaltato le loro qualità, specialmente quelle dell’uruguayano Nandez che finora ha ruotato più ruoli senza mai trovare la posizione giusta in campo.. C’è poi il problema del regista con Viola che è apparso in ritardo di condizione finora e Makoumbou che ha mostrato di dare il meglio di sé come mezzala anziché mediano. Infine, soprattutto con Pavoletti in campo, mancano i cross con i terzini troppo spesso ancorati in difesa, specialmente quando Obert viene dirottato a sinistra, che non riescono a dare sbocchi ulteriori al gioco della squadra.